Perché Harry Potter è ambientato negli anni ’90?

Perché Harry Potter è ambientato negli anni '90?

Perché Harry Potter è ambientato negli anni ’90?

FACEBOOK👉CiakQuiz.Potter👈
INSTAGRAM👉CiakQuiz.Potter👈
TELEGRAM👉CiakQuiz.Potter👈

Il primo film della saga, che è stato anche il romanzo d’esordio della Rowling, si intitola Harry Potter e la pietra filosofale, il libro ha raggiunto la vetta della lista dei best-seller e ci è rimasto per anni.
Motivo per cui la Rowling ha deciso di continuare, scrivendo altri sei sequel.

Harry riceve la sua lettera di accettazione a Hogwarts il giorno del suo undicesimo compleanno, appunto nel 1991.
Ogni libro è ambientato ad un anno di distanza, il che significa che l’intera saga si è svolta nel decennio degli anni ’90.

Perché Harry Potter è ambientato negli anni '90?


La Rowling, ha iniziato a scrivere il primo romanzo nel 1990, ma lo ha finito cinque anni dopo. Il libro è stato pubblicato nel 1997.
Il settimo e ultimo libro di Harry Potter è stato pubblicato 10 anni dopo, nel 2007.
Dato che la Rowling ha trascorso la maggior parte dei primi anni ’90 a scrivere la storia iniziale, ha senso il motivo per cui il romanzo si svolge negli anni ’90.

Perché Harry Potter è ambientato negli anni '90?

La Rowling è stata anche molto attiva negli adattamenti cinematografici per la serie, aveva un certo controllo sulla direzione della storia e aveva persino rivisto la sceneggiatura di alcuni film.
Successivamente è stata promossa produttrice per entrambe le parti di Harry Potter e i Doni della Morte.
E Sebbene i film di Harry Potter si basano su molte delle stesse date dei libri per la loro cronologia degli eventi canonici, in realtà si sono svolti nel primo decennio degli anni 2000.

Perché Harry Potter è ambientato negli anni '90?

Mentre i primi anni 2000 hanno visto una serie di cambiamenti tecnologici che hanno alterato la vita quotidiana di molti adolescenti, i film hanno evitato di impantanarsi troppo nelle implicazioni del 21° secolo e hanno rappresentato gli eventi in modo simile alla loro rappresentazione nell’ambientazione degli anni ’90, lontano da cellulari e computer.
Inoltre, chi ha bisogno di queste cose quando hai una bacchetta magica e un gufo che gestisce la tua comunicazione?