Sapete che nel Dipartimento di Magia c’è la Stanza dei Pensieri (pieno di cervelli?) Scopriamo le stanze del Dipartimento di Magia

Sapete che nel Dipartimento di Magia c'è la Stanza dei Pensieri (pieno di cervelli?) Scopriamo le stanze del Dipartimento di Magia

JK Rowling ha fatto un lavoro meraviglioso nel dare vita a ogni aspetto del franchise di Harry Potter , sia attraverso i suoi libri, sia attraverso la sua incessante reattività alle domande dei suoi fan. Mentre il mondo magico è ricco di dettagli magici, c’è un posto che rimane ancora avvolto nel segreto : Il dipartimento dei Misteri.

Stazionato nelle profondità delle sale del Ministero della Magia britannico, il Dipartimento dei Misteri continua a studiare e scoprire i segreti più grandiosi e terrificanti del mondo conosciuto. Sebbene i film ci abbiano concesso alcune brevi scene con questo luogo, ciò che abbiamo visto ha sollevato più domande che risposte. 
Quindi, oggi, approfondiamo alcune delle stanze che compongono l’Ufficio Misteri:

Sapete che nel Dipartimento di Magia c'è la Stanza dei Pensieri (pieno di cervelli?) Scopriamo le stanze del Dipartimento di Magia

Stanza n. 1: La Stanza della morte

Conosciamo l’identità di questa particolare stanza, perché Silente la menziona per nome mentre dice a Caramell dove trovare i Mangiamorte catturati.
Questa stanza, illuminata da una luce fioca, ha al centro una piattaforma di roccia sulla quale si erge un arco di pietra così antico, rovinato e pieno di crepe che Harry si meravigliò che fosse ancora in piedi.
Privo di pareti che lo reggono, l’arco è chiuso da una logora tenda nera, una specie di velo che, nonostante l’assoluta immobilità dell’aria fredda tutto intorno, fluttua come se qualcuno la stia toccato.
Attraverso il velo cadde Sirius, per non tornare mai più. Da ciò sappiamo che una delle stanze del Dipartimento è riservata allo studio della Morte.

Curiosità

  • La Rowling ha affermato che il Velo è stato nel Ministero da quando il Ministero stesso è nato. Ciò potrebbe significare che il Ministero è stato costruito attorno all’arco, originariamente costruito per studiarlo, o che è stato in qualche modo trasferito o costruito durante la formazione del Ministero.
  • Nel film, Bellatrix colpisce Sirius con la Maledizione Mortale, Avada Kedavra , che lo avrebbe ucciso prima che passasse attraverso il Velo. Nel libro, ciò che colpisce Sirius non è identificato, anche se presumibilmente si trattava di un semplice incantesimo sbalorditivo.
  • Il sesto libro afferma che il funerale di Silente è il primo a cui Harry Potter abbia mai partecipato.
    Viene spiegato che nessun funerale è mai stato tenuto per Sirius Black perché il suo corpo non fu mai stato trovato.
Sapete che nel Dipartimento di Magia c'è la Stanza dei Pensieri (pieno di cervelli?) Scopriamo le stanze del Dipartimento di Magia

Stanza n. 2: La stanza del tempo

La Rowling la chiama Time Room – con lettere maiuscole, quindi dobbiamo presumere che questo sia il suo nome proprio., ovviamente in italiano è La Stanza Del Tempo.
Qui sono custodite molte Giratempo di varie dimensioni.
Questa stanza è piena di una luce meravigliosa, danzante e scintillante. Gli orologi possono essere trovati su ogni superficie. Un’enorme campana di cristallo si trova in fondo alla stanza, ed è da questa che proviene la luce scintillante. Sembrerebbe che il Dipartimento sia seriamente interessato a come funziona il Tempo: come invertirlo, accelerarlo o modificarlo, i risultati del loro studio sono già in qualche modo noti ai lettori a causa degli exploit di Hermione con la giratempo.

Curiosità

  • La stanza del Tempo è stata omessa dall’adattamento cinematografico di Harry Potter e l’Ordine della Fenice .
  • Il suo collegamento diretto con la sala delle Profezie potrebbe implicare che lo studio del Tempo si ramifica con le profezie e la chiaroveggenza, che sono predizioni di eventi legati al tempo.
Sapete che nel Dipartimento di Magia c'è la Stanza dei Pensieri (pieno di cervelli?) Scopriamo le stanze del Dipartimento di Magia

Stanza 3: La stanza dello Spazio

Questa è l’unica stanza menzionata nel libro attraverso la quale noi lettori non leggiamo nulla a riguardo.
La conosciamo solo perché Luna, Ginny e Ron si separarono dagli altri e, nel tentativo di eludere i loro aggressori, si rifugiano in un’altra stanza attraverso la quale inizialmente Harry non li aveva condotti. Luna in seguito descrive la stanza, dicendo:

“Una stanza buia piena di pianeti; un posto stranissimo… ci siamo ritrovati a galleggiare nel buio”…

Una stanza buia piena di pianeti che fluttuano a mezz’aria. Presumibilmente, è da questa Camera che i Maghi studiano l’aspetto dello spazio, poiché è uno dei limiti della magia (insieme al tempo).

Sapete che nel Dipartimento di Magia c'è la Stanza dei Pensieri (pieno di cervelli?) Scopriamo le stanze del Dipartimento di Magia

Stanza 4: La Stanza dei pensieri

Sapete che nel Dipartimento di Magia c'è la Stanza dei Pensieri (pieno di cervelli?) Scopriamo le stanze del Dipartimento di Magia

Un serbatoio di cervelli

Dietro una delle porte, il Dipartimento dei Misteri nasconde una stanza contenente un grande serbatoio di vetro contenente un liquido verdastro. Dentro la vasca galleggiano cervelli umani pallidi, viscidi.
La Rowling ha lasciato senza risposta lo scopo di questi cervelli. Tuttavia, alcuni indizi sono scritti qua e là nei libri che consentono di formare teorie.
Ad un certo punto, il Ministero stava studiando il potere cerebrale dei Babbani.
I cervelli potrebbero essere stati usati anche per approfondire la Legilimanzia, l’arte di navigare nella mente di un’altra persona.
Alcuni di loro potrebbero anche appartenere a famosi maghi o Babbani. In ogni caso, i cervelli non rappresentano una minaccia quando vengono lasciati nei serbatoi; se invece vengono estratti dal serbatoio, gli crescono lunghi e pericolosi tentacoli che avvolgono chiunque si avvicini. Ron ne sa qualcosa.

Curiosità

  • La stanza dei pensieri non è apparsa nella versione cinematografica, secondo Matthew Lewis (Neville Paciock) ha girato delle scene in quella stanza ma successivamente sono state tagliate.
Sapete che nel Dipartimento di Magia c'è la Stanza dei Pensieri (pieno di cervelli?) Scopriamo le stanze del Dipartimento di Magia

Stanza 5: La Stanza della Profezia

Ormai conosciamo bene questa stanza. Sappiamo che è “piena di nient’altro che scaffali torreggianti ricoperti da piccole sfere di vetro polverose”.
La Stanza della Profezia, è un nome appropriato per una stanza che non ospita nient’altro che migliaia di sfere di vetro contenenti profezie su migliaia di incidenti passati o futuri.
Le sfere sono protette da potenti incantesimi difensivi, che maledicono chiunqueosi toccarle eccetto il soggetto della profezia.
Questa è la stanza che Harry ha sognato così spesso durante il suo quinto anno, e che alla fine ha reso il momento cruciale nel Libro 5. Resta da vedere se ci sono o meno altre profezie con il nome di Harry, ma non credo, visto che quando si stavano difendendo dai Mangiamorte che li inseguivano, hanno accidentalmente abbattuto numerosi scaffali ed è possibile che tutte le profezie siano state distrutte a causa della battaglia.

Sapete che nel Dipartimento di Magia c'è la Stanza dei Pensieri (pieno di cervelli?) Scopriamo le stanze del Dipartimento di Magia

Stanza 6: Stanza dell’Amore

Eccoci di nuovo qui, di nuovo in uno di quei punti che sono stati scrutati quasi a morte. Questa è la porta che, per esperienza e per sentito dire, Harry sa essere sempre chiusa a chiave e che non può essere sbloccata da Alohomora o da coltelli magici.
Secondo Silente,
«Nell’Ufficio Misteri c’è una stanza che viene tenuta sempre chiusa. Contiene una forza al tempo stesso più meravigliosa e più terribile della morte, dell’intelligenza umana e della natura. È forse il più misterioso fra i molti soggetti che vengono studiati laggiù. È la forza contenuta in quella stanza che tu possiedi in grande quantità, e che Voldemort non possiede affatto.»

Dietro la porta c’è una fontana o un pozzo che si pensa contenga un deposito di Amortentia, la più potente pozione d’amore esistente nell’intero mondo magico.
Potrebbe anche essere usato nei tentativi di comprendere e duplicare la protezione magica creata dall’amore sacrificale, l’unica magia abbastanza forte da respingere la Maledizione Mortale.

Curiosità

  • In Harry Potter e l’Ordine della Fenice , la Fontana dell’ Amortentia non è mai stata vista poiché il gruppo non è mai stato in grado di entrare nella camera.
  • Negli adattamenti cinematografici, la Battaglia del Dipartimento dei Misteri si svolge interamente all’interno della Camera della Morte e nella Sala delle Profezie, mentre nel libro i membri del procuratore distrettuale sono stati inseguiti anche in almeno altre due camere, ma nessuna che fosse la Camera dell’Amore.