Ecco le somiglianze tra Harry Potter e il Signore degli anelli. Le somiglianze sono solo coincidenze?

Ecco le somiglianze tra Harry Potter e il Signore degli anelli. Le somiglianze sono solo coincidenze?

I fan del Signore degli Anelli e di Harry Potter hanno notato alcune somiglianze tra i due universi cinematografici nel corso degli anni.
Naturalmente, entrambi questi famosi franchise cinematografici sono in realtà adattamenti di romanzi scritti dagli autori J.K. Rowling e J.R.R. Tolkien.
Poiché Il Signore degli Anelli è stato scritto diversi decenni prima di Harry Potter, molti pensano che tutte quelle somiglianze tra le due opere non siano coincidenze o ispirazione, ma piuttosto una copia l’una dell’altra

C’è un confine tra ispirazione e plagio. 
La Rowling ha superato quel limite quando ha scritto Harry Potter? O le somiglianze sono solo coincidenze?

FACEBOOK👉CiakQuiz.Potter👈
INSTAGRAM👉CiakQuiz.Potter👈
TELEGRAM👉CiakQuiz.Potter👈

Ecco le somiglianze tra Harry Potter e il Signore degli anelli. Le somiglianze sono solo coincidenze?

La trilogia del libro Il Signore degli Anelli è iniziata nel 1954, mentre Harry Potter non è stato pubblicato fino al 1997 e non è terminato fino al 2007.
Ed è un po’ ironico che entrambi gli autori abbiano scelto di usare uno pseudonimo delle iniziali del loro primo e secondo nome seguito dal loro cognome completo.
Anche se in realtà questa è solo una coincidenza, poiché l’autrice Joanne Rowling è stata consigliata da un editore di usare un nome falso perché all’epoca i lettori erano più propensi a leggere un libro se il libro fosse stato scritto da un maschio. 
E anche se la Rowling avesse preso spunto dal nome di Tolkien, non ha mai nascosto la grande ammirazione nei suoi confronti. 


Tuttavia, ci sono alcune somiglianze reali in Harry Potter che hanno copiato Il Signore degli Anelli.

I produttori di film di Hollywood e le case editrici di libri sono interessati a una cosa sola: fare soldi. 
Molte volte vogliono la stessa storia, ma diversa. Vuol dire che vogliono che i creatori raccontino una storia che è già stata raccontata e che ha avuto successo finanziario, ma con dettagli modificati come ambientazione e personaggi. 
Ha senso che la Rowling lo avesse capito e avesse scelto di usare Il Signore degli Anelli come schema per la sua storia in modo che anche lei potesse guadagnare abbastanza fama e fortuna per scrivere forse una storia nuova o più personale.

Ecco le somiglianze tra Harry Potter e il Signore degli anelli. Le somiglianze sono solo coincidenze?

Alcune delle somiglianze sono elementi piuttosto importanti nella storia. 
A cominciare da uno semplice, la prima somiglianza tra i due mondi è l’idea che ci sia un “prescelto” che deve completare una missione per sconfiggere il malvagio cattivo altrimenti (presumibilmente) tutte le persone all’interno di quel mondo saranno condannate alla sofferenza come una conseguenza del fallimento della missione. 
In entrambe le storie, questa persona è un giovane maschio che vive con lo zio e deve combattere un essere chiamato in entrambi i franchise il Signore Oscuro. Ma sono giovani e non possono sapere cosa fare senza un aiuto.

Entrambe le opere includono l’uso di un vecchio mago saggio che serve il protagonista come mentore. Non solo Frodo e Harry sono simili nell’aspetto, ma Gandalf e Silente condividono entrambi caratteristiche simili come una lunga barba grigia e un cappello da mago. 
In entrambe le storie, l’incidente incitante che innesca una serie di eventi che spinge il protagonista nella storia è un compleanno. Per Harry, è il suo 11° compleanno, e per Frodo, è la festa del 111° compleanno di Bilbo.

In Il Signore degli Anelli, la forza vitale del Signore Oscuro è legata all’Unico Anello. 
In Harry Potter, la forza vitale del Signore Oscuro è legata a sette Horcrux. Entrambi gli eroi devono distruggere gli oggetti in modo che i Signori Oscuri non possano riguadagnare il pieno potere. 
Se Frodo indossa l’anello, diventerà invisibile a tutti gli altri. Questo è simile al mantello dell’invisibilità di Harry. 
Frodo per tenerlo al sicuro, normalmente tiene l’anello infilato in una collana che porta al collo, ma portarlo sempre con sé comporta un peso su di lui poiché il Signore Oscuro sta prosciugando la sua volontà e la sua energia. Questo è simile al medaglione Serpeverde l’Horcrux che Ron porta al collo finché non può essere distrutto. Sia Ron che Frodo sperimentano un cambiamento di personalità a causa degli oggetti che portano.

Ecco le somiglianze tra Harry Potter e il Signore degli anelli. Le somiglianze sono solo coincidenze?

Ci sono molti personaggi nel Signore degli Anelli che la Rowling ha chiaramente usato nella sua serie di Harry Potter. 
Invece di Nazgûl, li chiama Dissennatori. Entrambe le creature sono ammantate di nero, non sono né vive né morte. Entrambe le opere includono una piccola creatura per la quale il lettore dovrebbe provare simpatia. 
Per Harry Potter, quel personaggio è Dobby, e nel Signore degli Anelli è Gollum, entrambi parlano in terza persona. 
E c’è un grande ragno gigante in entrambe le storie inoltre in entrambi i franchise, i personaggi principali combattono un grosso troll.

In entrambe le storie c’è un oggetto che permette al protagonista di vedere un possibile futuro o un desiderio. In Il Signore Degni Anelli, Galadriel mostra a Frodo uno specchio (che in realtà è solo un bacino d’acqua) che gli mostra il futuro, il presente o il passato. In Harry Potter vengono usati due diversi oggetti. Il primo è lo Specchio delle Brame che permette a Harry di vedere il suo più grande desiderio (o possibile futuro) e il secondo è il Pensatoio, che mostra i ricordi (o il passato).

Harry è il ragazzo che ha vissuto e porta una cicatrice sulla fronte che ha ricevuto dal malvagio Signore Oscuro. In Il Signore Degli Anelli, quando Merry e Pipino vengono prelevati dagli orchi per essere portati a Isengard, Merry viene ferito sulla fronte che gli lascia una cicatrice. A questo punto Harry e Merry condividono una cicatrice sulla fronte, inoltre, anche Frodo riceve una cicatrice da una Lama di Morgul.
Harry e Frodo hanno entrambi delle cicatrici, date loro dalle forze del male, che fanno male quando quella forza del male diventa più forte. 
Sono somiglianze che per alcuni fan rendono difficile credere che la serie di Harry Potter della Rowling abbia una qualche originalità. 
In ogni caso, a modo loro, rimangono due grandi capolavori.