Ecco libro contro film “Harry Potter e La Pietra Filosofale”

Ecco libro contro film "Harry Potter e La Pietra Filosofale"

FACEBOOK👉CiakQuiz.Potter👈
INSTAGRAM👉CiakQuiz.Potter👈
TELEGRAM👉CiakQuiz.Potter👈

A partire da Harry Potter e la pietra filosofale, iniziamo con Harry Potter che cresce e scopre che in realtà è un mago. Sì, “sei un mago, Harry”. 
Vedere Hagrid dare questa notizia illuminante ad Harry rallegra lo spettatore comune, che ha visto Harry vittima di bullismo da parte di suo cugino, Dudley Dursley, e maltrattato da sua zia Petunia e zio Vernon. 
Ora, per il lettore appassionato, questa notizia è un brivido assoluto, poiché il lettore ha letto ormai molte pagine, pagine in cui leggiamo la miserabile vita di Harry, con i dettagli di ciò che Harry ha provato per tutto il tempo. 

Harry fissò il fuoco.
Ora che ci pensava… tutte le cose strane che mandavano gli zii su tutte le furie erano sempre accadute quando lui, Harry, era turbato o arrabbiato…
Quando era inseguito dalla ghenga di Dudley, chissà come, si ritrovava sempre fuori tiro…
Quando aveva avuto paura di andare a scuola con quel ridicolo taglio di capelli era riuscito a farseli ricrescere…
E poi, l’ultima volta che Dudley lo aveva picchiato non si era forse preso la rivincita, senza neanche rendersene conto?
Non gli aveva aizzato contro un boa constrictor? Harry tornò a guardare Hagrid con un sorriso, e si accorse che il gigante glielo ricambiava apertamente.

La Pietra Filosofale

Il lettore sa esattamente cosa prova e cosa pensa Harry, qualcosa che non appare così facilmente sullo schermo. Nel film, non sappiamo di queste altre orribili esperienze che Harry vive con i suoi parenti. Come lettori, sappiamo molto bene quanto furono crudeli con lui. Questo è stato il primo passo per impostare lo sviluppo del personaggio di Harry Potter, che ha capito di essere più di quello che pensava di poter essere, e non era solo.

Un’altra differenza significativa tra il primo libro e il film è il modo in cui Harry Potter incontra e interagisce con Draco Malfoy per la prima volta. Nel romanzo La pietra filosofale, Harry sta comprando il suo primo set di vesti di Hogwarts da Madama McClan: Abiti per tutte le occasioni. Vede Malfoy provare le sue stesse vesti

Nel retro del negozio, un ragazzino dal viso pallido e appuntito stava ritto su uno sgabello, mentre un’altra strega gli appuntava con gli spilli l’orlo di una lunga tunica nera.
Madama McClan fece salire Harry su un altro sgabello vicino al primo, infilò anche a lui una lunga veste dalla testa e cominciò ad appuntarlo per farla della giusta lunghezza. «Ciao» disse il ragazzo.
«Anche tu a Hogwarts?»
«Sì» rispose Harry.
«Mio padre, nel negozio qui accanto, mi sta comperando i libri, e mia madre sta guardando le bacchette magiche, un po’ più avanti» disse il ragazzo.
Aveva una voce annoiata e strascicata.
«Dopo li trascinerò via per andare a vedere le scope da corsa.
Non capisco proprio perché noi del primo anno non possiamo averne di personali.
Penso che costringerò mio padre a comperarmene una e la porterò dentro di straforo, in un modo o nell’altro».
A Harry ricordò molto Dudley.

La Pietra Filosofale

Come puoi vedere, la scena è molto diversa da come ha incontrato Draco nel film. Nel film, Harry è con Ron e altri compagni studenti in attesa di essere ammesso nella Sala Grande. 
Lì, Draco grida che “Harry Potter è venuto a Hogwarts”. 
Nel romanzo, Draco si rende conto di chi è Harry quando sono a bordo dell’Hogwarts Express. Entrando nello scompartimento di Harry, afferma; “È vero? Dicono lungo tutto il treno che Harry Potter è in questo scompartimento. Quindi sei tu, vero?”. 
Dopo questi diversi confronti per la prima volta, il risultato è lo stesso sia per il film che per il romanzo; Harry rifiuta l’offerta di aiuto di Malfoy per farsi gli amici “giusti” e da lì è storia di rivalità.

Ecco libro contro film "Harry Potter e La Pietra Filosofale"

Capire Harry Potter contro Draco Malfoy al massimo

Nei romanzi; è molto più facile capire esattamente quanto sia radicata la loro rivalità. Malfoy aveva effettivamente sfidato Harry a duello durante il loro primo anno a Hogwarts. 
Dopo che Harry ha salvato la Ricordella di Neville, nel romanzo Draco sfida Harry nel ” Il duello di mezzanotte” dello stesso giorno, nella Sala dei Trofei. 
Ovviamente, Malfoy non si fa vivo quella notte e intende solo che Harry venga beccato a passeggiare fuori orario. 
Questo dimostra la volontà di Harry di difendere sé stesso (uno dei motivi per cui è un vero Grifondoro). Inoltre, in entrambe le versioni, Draco dice alla Professoressa McGranitt che Harry, Ron ed Hermione sono fuori dal letto in visita ad Hagrid (quando è nato Norberto). 
Questi esempi dicono di più su Malfoy di quanto non mostri il film. Il carattere di Malfoy è tutt’altro che buono; farà tutto il possibile per far espellere Harry Potter dalla Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts. Come si nota alla fine della Pietra Filosofale, Malfoy è in realtà piuttosto geloso del fatto che Harry abbia ricevuto punti Casa extra per il suo coraggio. Desidera ciò che ha Harry; fama. 
Ironia della sorte, Harry desidera ardentemente ciò che Draco apparentemente non riesce ad apprezzare; una famiglia. 
Questo è solo l’inizio della loro rivalità.

Arrivare alla pietra filosofale

Ecco libro contro film "Harry Potter e La Pietra Filosofale"

Il modo in cui Harry, Ron ed Hermione passano attraverso gli incantesimi difensivi dei loro professori per arrivare alla Pietra Filosofale è abbastanza diverso tra le due versioni. Nel romanzo, Ronald Weasley e Hermione Granger inizialmente protestarono per inseguire la pietra. 

«Io stasera vado e cerco di arrivare alla Pietra prima di lui».

«Tu sei matto!» esclamò Ron.

«Non puoi farlo!» disse Hermione.

«Dopo quel che hanno detto Piton e la McGranitt? Sarai espulso!»

«E CHI SE NE IMPORTA!» gridò Harry. «Ma non capite? Se Piton si porta via la Pietra, Voldemort torna! Non avete sentito che cosa è successo quando ha tentato di fargli le scarpe? Non ci sarà più una Hogwarts da cui essere espulsi!

La Pietra Filosofale

Nel romanzo, Harry ha un carattere forte e audace fin dall’inizio, che resiste ai suoi stessi amici sin dalla loro prima avventura. Ma nel film, il giovane personaggio di Harry è scritto con un atteggiamento molto più calmo, i cui amici seguono immediatamente l’esempio di quello che fa. Sarebbe stato bello vedere questa accesa conversazione aggiunta al film, perché ci sono episodi nei futuri romanzi in cui Harry difende sé stesso, rendendo così più facile per lo spettatore capire che Harry è stato assertivo e diretto sin da quando era giovane. Il personaggio di Harry nel romanzo non è tranquillo e passivo poiché viene mostrato la maggior parte del tempo nei film.

A differenza di quanto mostrato nel film, ci sono molti più ostacoli che Harry, Ron ed Hermione attraversano per arrivare alla Pietra Filosofale. Dopo aver sconfitto gli scacchi della Professoressa McGranitt, sia Harry che Hermione procedono alla prossima serie di ostacoli. Si imbattono nell’ostacolo del professor Raptor, che è un troll che è già stato sconfitto dallo stesso Raptor. Dopodiché, è il puzzle logico delle pozioni del professor Piton che devono risolvere insieme. Il puzzle logico di Piton affermava che c’erano sette pozioni nella stanza; tre sono veleno, due erano vino, uno li avrebbe portati al sicuro attraverso il fuoco nero (verso la Pietra), uno li avrebbe riportati attraverso il fuoco viola (tornare da Ron). Hermione risolve questo mistero ed è così che Harry riesce ad andare avanti per affrontare il Professor Raptor e lo stesso Lord Voldemort.