Ecco la storia di R.A.B, Regulus Arcturus Black, l’eroe sconosciuto che il mondo magico non meritava

Ecco la storia di R.A.B, Regulus Arcturus Black, l'eroe sconosciuto che il mondo magico non meritava

Regulus Arcturus Black (1961 – 1979) era un mago purosangue inglese, nato da Orion e Walburga Black, e fratello minore di Sirius.
Era un membro della nobile Casata Black, un’antica famiglia di maghi, che probabilmente ebbe inizio intorno al Medioevo.
I suoi genitori, lo consideravano molto diverso dal fratello Sirius e sebbene Sirius fosse il figlio maggiore ed erede, non seguiva in alcun modo le tradizioni della famiglia Black, a differenza di Regulus.
In seguito, Sirius lasciò la casa all’età di sedici anni e fu successivamente rinnegato e bruciato dall’arazzo di famiglia dai suoi genitori come Andromeda Tonks alcuni anni prima.

Ecco la storia di R.A.B, Regulus Arcturus Black, l'eroe sconosciuto che il mondo magico non meritava

Regulus, a differenza di Sirius, fu smistato in Serpeverde e divenne un membro della squadra di Quidditch della sua casa. Harry Potter scoprì una fotografia della squadra di Regulus, che indicava che giocava come Cercatore, in base ai posti a sedere. Frequentò Hogwarts dal 1972 al 1979 circa.


Regulus, come i suoi genitori, ammirava Lord Voldemort e credeva che fosse un grande Mago Oscuro.
A 16 anni, ricevette il suo Marchio Oscuro, cosa che la sua famiglia approvò poiché Voldemort voleva raggiungere la supremazia del purosangue su altri maghi e Babbani.
Questa quindi era la storia del giovane Regulus Black, che non venne considerato un eroe quando sentimmo parlare di lui per la prima volta.
Era tutto ciò che suo fratello Sirius non avrebbe mai potuto essere: non si associava a Babbani o Nati Babbani, non entrò in Grifondoro e non andò mai contro le tradizioni familiari.
Ma dopo che Sirius lasciò la famiglia e il suo nome fu bruciato dall’arazzo, si rese conto che anche lui poteva essere rinnegato se avesse commesso anche un piccolo errore.

Come molti altri sostenitori del Signore Oscuro, i Black non erano a conoscenza di ciò che accadeva nella cerchia ristretta di Voldemort, che spinse Regulus a farne parte.
Abbiamo sempre bisogno di una ragione convincente per opporci a qualcosa di grande e, per Regulus, quella ragione era il suo elfo domestico: Kreacher.
Nel capitolo “La storia di Kreacher”, Regulus lasciò che Voldemort prendesse in prestito Kreacher e, per mettere alla prova le difese del Medaglione Serpeverde, il Signore Oscuro portò l’elfo in una caverna.
Kreacher fu costretto a vedere delle cose terribili per effetto della pozione all’interno della caverna e rischiò di affogare trascinato dagli Inferi negli abissi del lago.
Kreacher fu lasciato morire, riuscì a scappare e a salvarsi solo grazie al richiamo di Regulus che a quel punto aveva intuito cosa stesse facendo il Signore Oscuro, e fu proprio in quel momento che Regulus si rese conto che qualcosa non andava e voleva capire cosa fosse.

Ecco la storia di R.A.B, Regulus Arcturus Black, l'eroe sconosciuto che il mondo magico non meritava

Il giovane Serpeverde era piuttosto bravo nelle Arti Oscure, il che lo aiutò ad approfondire l’argomento, e dopo aver fatto ricerche su Voldemort, dimostrò di essere brillante.
Lo dimostrò nella sua capacità di scoprire il piano di Voldemort per ottenere l’immortalità.
Inoltre, non si dimostrò solo intelligente e straordinariamente bravo a investigare su Tu-Sai-Chi: ma dimostrò anche quanto fosse altruista.
Non è da tutti andare incontro alla morte a 18 anni! Il coraggioso Serpeverde si sacrificò negli Inferi nella speranza di distruggere l’Horcrux di Voldemort e renderlo di nuovo mortale.
Capì che i poteri di Voldemort sarebbero stati usati per distruggere gli altri e decise che l’unico modo per impedire che ciò accadesse era distruggere l’oggetto che avrebbe potuto aiutare il Signore Oscuro a ottenere la forza di cui aveva bisogno.
Pianificò tutto senza farlo sapere a nessuno oltre a Kreacher.
Regolus era innocente. Non voleva che nessuno soffrisse.
Bevve lui stesso il veleno, ordinando a Kreacher di andarsene con il medaglione e distruggerlo.

Ecco la storia di R.A.B, Regulus Arcturus Black, l'eroe sconosciuto che il mondo magico non meritava

Va notato che se fosse morto per motivi di fama, avrebbe almeno scritto il suo nome completo sul biglietto che lasciò a Voldemort.
Invece, rinunciò alla sua vita di eroe silenzioso per proteggere la sua famiglia dall’ira del Signore Oscuro se avesse scoperto il tradimento del giovane Serpeverde.

Regulus meritava di più. Per tutto ciò che fece meritava maggiore amore e apprezzamento. Suo fratello sarebbe stato orgoglioso di lui se avesse saputo per cosa era morto, e se la sua storia fosse stata conosciuta da altri, sarebbe servita da ispirazione per molti, forse incluso Draco Malfoy.
Harry Potter fu uno dei primi a sapere come morì, e cercò di far rivivere il nome di Regulus Black dopo la caduta di Voldemort.

So che avrò trovato la morte molto prima che tu legga queste parole ma voglio che tu sappia che sono stato io ad aver scoperto il tuo segreto. Ho rubato il vero Horcrux e intendo distruggerlo appena possibileAffronto la morte nella speranza chequando incontrerai il tuo degno rivale, sarai di nuovo mortale.

Ecco la storia di R.A.B, Regulus Arcturus Black, l'eroe sconosciuto che il mondo magico non meritava

Regulus Black non era malvagio.
Regulus Black era un maestro gentile. Regulus Black era un figlio perfetto. Era un fratello amorevole. Era un buon Serpeverde. Era il coraggioso guerriero che segnò l’inizio della fine di Voldemort.
Regulus Black era l’eroe sconosciuto che il mondo magico non meritava.

FACEBOOK👉CiakQuiz.Potter👈
INSTAGRAM👉CiakQuiz.Potter👈
TELEGRAM👉CiakQuiz.Potter👈