Ecco come Voldemort, Piton e Harry rappresentano i fratelli Peverell. E Silente?

Ecco come Voldemort, Piton e Harry rappresentano i fratelli Peverell. E Silente?

Quando si parla di “teorie di Harry Potter”, una storia che esce regolarmente è il parallelismo tra il Racconto dei Tre Fratelli e i personaggi della saga.

  • Il primo fratello morì per il potere = Voldemort
  • Il secondo fratello era innamorato di un amore perduto = Piton
  • Il terzo fratello ha accolto la morte come amico = Harry

Ma qual è il ruolo di Silente in tutto questo?

FACEBOOK👉CiakQuiz.Potter👈
INSTAGRAM👉CiakQuiz.Potter👈
TELEGRAM👉CiakQuiz.Potter👈

Ecco come Voldemort, Piton e Harry rappresentano i fratelli Peverell. E Silente?

Voldemort

Ecco come Voldemort, Piton e Harry rappresentano i fratelli Peverell. E Silente?

Voldemort rappresenta il fratello maggiore, alias Antioch Peverell, il primo maestro e possessore della Bacchetta di Sambuco. Nel racconto, il fratello maggiore cercò il potere e di conquistare la morte, come Voldemort che cercò di conquistare la morte, creando vari horcrux .

Piton

Ecco come Voldemort, Piton e Harry rappresentano i fratelli Peverell. E Silente?

Piton è il secondo fratello, Cadmus Peverell,  il primo proprietario della Pietra della Resurrezione. La storia dice che il secondo fratello chiese il potere di richiamare la sua amata dalla tomba, ma non resse al fatto che la donna che amava fosse solo un fantasma e si uccise. Piton trascorse anni, aggrappandosi alla memoria di Lily Evans, l’unica donna che avesse mai amato.

Harry

Ecco come Voldemort, Piton e Harry rappresentano i fratelli Peverell. E Silente?

Harry rappresenta quindi il terzo fratello, Ignotus (abbastanza divertente, Harry è un discendente di Ignotus Peverell), che era in possesso del Mantello dell’Invisibilità. Si diceva che il terzo fratello fosse il più umile e saggio, e chiese qualcosa che gli permettesse di andare avanti senza che la Morte lo seguisse, e così gli fu dato il mantello. La morte non riuscì a trovarlo fino a molti anni dopo, quando si tolse il mantello per donarlo a suo figlio. Il racconto dice che, salutò la Morte come una vecchia amica andandosene come eguali. La morte cercò Harry per anni e lo raggiunse solo quando lui gli andò incontro volontariamente, come un “vecchio amico”.

Silente

Ecco come Voldemort, Piton e Harry rappresentano i fratelli Peverell. E Silente?

La teoria fu ampliata con l’aggiunta di Silente come Morte, poiché a un certo punto possedeva ciascuno dei Doni della Morte (non tutti nello stesso momento, però).
Una volta prese in prestito il Mantello dell’Invisibilità da James Potter.
Sconfisse il proprietario della Bacchetta di Sambuco, Gellert Grindelwald, in un duello, diventandone così il proprietario di quell’artefatto super-vitale. E cercò la Pietra della Resurrezione dopo la morte di sua sorella, Ariana.

Ma cosa lo rende davvero Morte?

Ecco come Voldemort, Piton e Harry rappresentano i fratelli Peverell. E Silente?

É stato colui che salutò Harry nel limbo, dopo essere stato ucciso da Voldemort nella Foresta Proibita, proprio come un “vecchio amico”.
Questa parte della teoria fu riconosciuta dalla stessa Rowling, a cui piacque l’idea, quindi potresti tenerla a mente la prossima volta che rivedrai i film di Harry Potter o rileggerai la serie di libri.