Ecco le polemiche e le minacce di boicottaggio per la scena di nudo di Harry e Hermione

Ecco le polemiche e le minacce di boicottaggio per la scena di nudo di Harry e Hermione

La saga dei film di Harry Potter non era al sicuro da polemiche e una delle polemiche più strane fu quella della “scena di nudo” in Harry Potter e i Doni della Morte – Parte 1 in cui i genitori si lamentarono prima ancora che il film venisse distribuito. 
I romanzi di Harry Potter furono banditi dalle scuole e dalle biblioteche perché secondo alcuni avrebbero avuto un’influenza negativa sui ragazzi più impressionabili e in una scuola privata cattolica di Nashville, in Tennessee, decisero di eliminare i romanzi della saga di ‘Harry Potter’ dalla propria biblioteca, perché nelle loro pagine sono scritti “veri incantesimi e vere maledizioni, che se lette da esseri umani rischiano di evocare spiriti malevoli”
Sebbene ciò non abbia ostacolato la popolarità della serie, i genitori preoccupati continuarono a parlare contro il contenuto della Rowling.

In I Doni della Morte, quando Harry aprì il medaglione Horcrux, il pezzo dell’anima di Lord Voldemort in esso contenuto iniziò a torturare Ron deridendo le sue più grandi paure. 
Apparizioni emerse dal medaglione, tra cui Harry e Hermione che mettevano in dubbio i suoi meriti come membro del loro gruppo di amici e che sarebbero stati meglio senza di lui. 
La coppia sembrava essere nuda mentre iniziavano a baciarsi. Sebbene questa scena fosse una manifestazione delle paure e delle insicurezze più profonde di Ron, suscitò un’ondata di polemiche tra i genitori preoccupati.

FACEBOOK👉CiakQuiz.Potter👈
INSTAGRAM👉CiakQuiz.Potter👈
TELEGRAM👉CiakQuiz.Potter👈

Ecco le polemiche e le minacce di boicottaggio per la scena di nudo di Harry e Hermione

Il medaglione fu il più fastidioso degli Horcrux di Voldemort poiché il trio dovette proteggerlo per mesi prima di trovare un mezzo per distruggerlo. 
Sebbene il medaglione avesse un effetto negativo su tutti e tre i protagonisti, per Ron fu peggio, diventò più suscettibile a distorcere le sue emozioni. 
Quando il regista David Yates annunciò che la prima parte de I Doni della Morte avrebbe incluso la scena di “nudo” di Harry ed Hermione, coloro che lessero i libri non rimasero sorpresi, ma quelli che non la conoscevano, in particolare i genitori, non approvarono l’idea.

Molti genitori non solo si limitarono a lamentarsi ma addirittura fioccarono le denunce (e anche alcune minacce di boicottaggio) ancor prima che il film venisse distribuito. La scena in questione era molto breve, e il falso Harry e Hermione erano circondati da una foschia scura dalla vita in giù e da molti altri effetti speciali. 
Soprattutto, nessuno degli attori era effettivamente nudo. È vero, Daniel Radcliffe ed Emma Watson (che indossava un reggiseno senza spalline) avevano dovuto impegnarsi in una sessione di baci bollenti.

Ecco le polemiche e le minacce di boicottaggio per la scena di nudo di Harry e Hermione


Ma per Dio non credo che una scena così potesse scandalizzare così tanto i loro figli, considerando che dal ritorno di Voldemort i film si fecero più oscuri presentando scene molto più intense della visione indotta dagli Horcrux di Ron, comprese morti multiple, torture e una scena in cui Nagini emerse da Bathilda Bath attaccando Harry e Hermione.

Alla fine non ci furono boicottaggi del film e le controversie non furano altro che brontolii di genitori arrabbiati che non avevano aspettato l’uscita del film prima di esprimere il loro giudizio. 


La serie di film di Harry Potter, e anche i libri, hanno avuto la loro giusta dose di polemiche, ma quella riguardante la scena di “nudo” dei Doni della Morte è sicuramente una delle più ridicole.