Ecco perché Sirius ha rinunciato a essere il custode segreto dei Potter

Ecco perché Sirius ha rinunciato a essere il custode segreto dei Potter

Sirius Black è stato uno dei personaggi più fedeli dell’universo di Harry Potter, padrino (e figura paterna) di Harry, il cui unico “crimine” fu quello di rinunciare al ruolo di Guardiano Segreto per proteggere i suoi migliori amici.
Un custode segreto era una strega o un mago designato per nascondere un segreto attraverso l’incantesimo Fidelius, un incantesimo molto difficile e potente che nascondeva un segreto nell’anima di un individuo. 
L’unico modo per gli altri di apprendere il segreto era che il Custode lo rivelasse volontariamente e direttamente: metodi di coercizione come la Maledizione Cruciatus, la Maledizione Imperius, Legilimanzia o Veritaserum non avevano alcun effetto sull’Incantesimo Fidelius. 
Se una posizione veniva nascosta con questo metodo, non poteva essere rivelata, motivo per cui Albus Silente lo suggerì ai Potter per tenerli al sicuro.

FACEBOOK👉CiakQuiz.Potter👈
INSTAGRAM👉CiakQuiz.Potter👈
TELEGRAM👉CiakQuiz.Potter👈

Ecco perché Sirius ha rinunciato a essere il custode segreto dei Potter

Sirius Black, il migliore amico di James Potter, si offrì ad essere il loro custode segreto ma cambiò idea.
La ragione di ciò era che Sirius arrivò a diffidare di Remus Lupin, pensando che potesse essere una spia. Per distogliere l’attenzione, suggerì un obiettivo meno probabile: Peter Minus.
A Lupin non fu detto nulla di questo piano e Minus divenne il Guardiano Segreto dei Potter.
Il fatto che sospettò di Lupin al posto di Minus fu che non dubitò mai che il “debole, senza talento” potesse tradirli.
Anche Lupin non avrebbe mai tradito i suoi amici, ma era meno avventato di James e Sirius, lui era cauto e forse fu questo che portò Sirius a sospettare di lui.

Ecco perché Sirius ha rinunciato a essere il custode segreto dei Potter

Sfortunatamente, si sbagliò su Lupin e il suo piano si rivelò un grosso errore, poiché Minus fu la vera spia.
Informò Lord Voldemort della posizione dei Potter, provocando la loro morte.
Sirius voleva distogliere l’attenzione dal vero Custode Segreto.
Se tutto fosse andato secondo i piani di Sirius, Voldemort lo avrebbe inseguito distogliendo l’attenzione da Minus, ma anche se avesse scoperto il bluff, la ricerca di Sirius da parte di Voldemort avrebbe dato ai Potter e a Minus il tempo di riorganizzarsi.
Sirius fu quindi ingannato da Minus, sopravvalutò la sua lealtà perché avrebbe preferito morire piuttosto che tradire i suoi amici, ma sottovalutò il carattere e la codardia di Minus.
Sirius fu inviato ad Azkaban per l’omicidio di Minus e per la morte di 12 babbani, quando in realtà fu Minus ad ucciderli e in seguito fuggì dalla scena nella sua forma di Animagus (un topo), lasciandosi alle spalle soltanto il suo dito indice mozzato.

Ecco perché Sirius ha rinunciato a essere il custode segreto dei Potter

Sirius Black fu considerato per anni uno dei più grandi traditori del mondo dei maghi, prima che la verità su Minus venisse rivelata in Harry Potter e il prigioniero di Azkaban mentre Minus fu considerato soltanto una povera vittima.
Come direbbe Hermione “Geniale”.