Ecco come Lily salvò Harry e il mondo magico

Ecco come Lily salvò Harry e il mondo magico

Nel mondo dei maghi, Halloween era noto per feste, zucche galleggianti, feste di fantasmi e l’inizio dell’amicizia del trio d’oro.
Tuttavia, il 31 ottobre fu anche il momento in cui Harry Potter diventò “il ragazzo che è sopravvissuto”. In questo giorno, James e Lily incontrarono la loro fine mentre Voldemort non riuscì a uccidere Harry.

FACEBOOK👉CiakQuiz.Potter👈
INSTAGRAM👉CiakQuiz.Potter👈
TELEGRAM👉CiakQuiz.Potter👈

Ecco come Lily salvò Harry e il mondo magico

La notte umida e ventosa, due bambini vestiti da zucche che caracollavano nella piazza, e le vetrine dei negozi decorate con ragni di carta, tutte le pacchiane imitazioni Babbane di un mondo al quale non credevano… e lui avanzava, con quel senso di decisione e potere e giustizia che provava sempre in queste circostanze… niente rabbia… quella era per anime più deboli della sua… trionfo, quello sì… aveva atteso quel momento, l’aveva desiderato…

J.K Rowling

Dopo che Severus Piton, purtroppo indicò Voldemort verso i Potter, il destino di James fu segnato.
Ma mentre James non aveva il controllo sulla sua morte, Lily controllava la sua.
Doveva essere protetta perché Piton aveva chiesto al Signore Oscuro di risparmiarle la vita. Avrebbe potuto vivere.
Morendo, Lily aprì la strada alla caduta di Voldemort.
Il suo sacrificio diede a Harry il potere dell’amore, un incantesimo di protezione sigillato con il sangue versato dalla sua morte.

I riti sacrificali sono apparsi in innumerevoli religioni e culture nel corso della storia. Celti, Aztechi, Indiani e Vichinghi furono solo alcuni dei popoli, noti per aver praticato una qualche forma di sacrificio umano.
Questi riti, spesso erano destinati a portare fortuna e spesso per accontentare o placare l’ira degli dei.
Il sangue versato ebbe una storia di potere nella mitologia, tanto che antiche leggende, miti e testi ispirarono i narratori a includere il sacrificio nei loro racconti nel corso dei secoli.
Harry Potter fu spesso paragonato a Gesù di Nazareth poiché entrambi offrirono la propria vita per salvare gli altri; tuttavia, la gente sembra che dimentichi il sacrificio di Lily.

Ecco come Lily salvò Harry e il mondo magico

Voldemort usò la magia sacrificale nel cimitero, trasformando sangue, carne e ossa in un nuovo corpo. L’unico altro caso confermato della protezione di Lily fu nella morte di Harry nella battaglia di Hogwarts.
Si presume che questo tipo di magia fu studiata nel Dipartimento dei Misteri.
Molti si chiesero

  • Perché non è più comune?
  • Perché la morte di James non ha protetto Lily?
  • Ogni persona amata che muore a causa della Maledizione Mortale lancia questo incantesimo?

No, in realtà, affinché la protezione si formi, alla vittima deve essere data la possibilità di vivere.
In questo caso, Lily, scelse consapevolmente la morte.
Questo fu il motivo per cui la morte di James Potter non conferì protezione magica a Lily e Harry ; poiché Voldemort era deciso di uccidere James non gli diede mai l’opportunità di scegliere di salvarsi.

Ecco come Lily salvò Harry e il mondo magico


D’altra parte, a Lily fu offerta la possibilità di farsi da parte perché Voldemort aveva promesso a Severus Piton che non l’avrebbe uccisa a meno che non si fosse messa sulla sua strada. Il suo rifiuto consapevole di soddisfare la richiesta di Voldemort fu il motivo per cui una protezione magica insolitamente forte fu conferita a suo figlio.

Nel 1998, durante la battaglia di Hogwarts , Voldemort diede a Harry un’ora per arrendersi, giurando di dargli la caccia se non si fosse fatto vivo in quel momento.
Sebbene Voldemort fosse determinato ad uccidere Harry, la sua protezione sacrificale funzionò per conferire una certa protezione ai suoi amici, facendo in modo che gli incantesimi di Voldemort su loro svanissero rapidamente, questo perché si arrese volontariamente nonostante avesse abbastanza tempo per cercare di scappare, mentre a James fu dato solo un minuto di preavviso dall’arrivo di Voldemort.

Ecco come Lily salvò Harry e il mondo magico

…lei era in piedi, il bambino in braccio. Nel vederlo, depose il piccolo nel lettino alle sue spalle e apri le braccia, come se potesse servire a qualcosa, come se nascondendolo sperasse di poter essere scelta al suo posto…

J.K. Rowling

Lily non doveva morire quando si sacrificò volontariamente. Proteggendo suo figlio, sbloccò la magia dell’amore per anni.

Lily fu celebrata come una strega con un potente amore materno.
Ma penso che meriti più credito per questa specifica protezione magica.
Alcuni presumono che Silente fosse la mente dietro questo sacrificio, mentre altri presumono che Lily pensasse che la maledizione di Voldemort rimbalzasse su Harry.
Non sono d’accordo; Credo che non avesse idea dell’effetto che la sua morte avrebbe avuto su suo figlio e sul mondo magico in generale.

Il sacrificio di Lily causò un effetto a catena che portò Harry al sicuro a Privet Drive, Voldemort che prese il sangue di Harry nel cimitero e, infine, a Harry che fu in grado di tornare dalla morte per finire Tom Riddle una volta per tutte.
Il potere che Voldemort non conosceva era anche un potere che Lily non comprendeva completamente.
La sua storia ha insegnato ai lettori a difendere ciò che è giusto e a proteggere coloro che ami, ma ci ha mostrato anche che c’è un grande potere nelle nostre azioni, anche quando non sempre intendiamo o conosciamo il risultato.

Forse la parte più poetica del sacrificio di Lily fu il fatto che il suo potere viveva nelle vene di Harry.
Il suo sangue di origine Babbana finì per detenere più potere di qualsiasi altra magia nel mondo dei maghi.
Lily dimostrò nella notte di Halloween di molti anni fa: che l’amore vince su tutto.