Ecco la vita di Ron Weasley dopo la Battaglia Di Hogwarts

Ecco la vita di Ron Weasley dopo la Battaglia Di Hogwarts

Ron Weasley come Harry Potter non finì la scuola a Hogwarts, l’unica fu Hermione che dopo la guerra decise di tornare a completare gli studi.
Invece di completare la sua educazione, decise di diventare un Auror (insieme ad Harry) presso il Ministero della Magia, dove aiutò a rintracciare e catturare i sostenitori di Lord Voldemort che si erano nascosti, oppure quelli che fingevano innocenza pur avendo effettivamente collaborato e sostenuto di buon grado il suo regime.
Due anni dopo decise di lasciare la professione di Auror per aiutare suo fratello George al negozio TiriVispi a Diagon Alley.
Mantenne comunque forti legami nel Ministero, e il loro lavoro rivoluzionò sia il dipartimento degli Auror che l’istituzione in generale, insieme a Hermione, il trio aiutò a “creare un nuovo mondo ” per la comunità magica.

FACEBOOK👉CiakQuiz.Potter👈
INSTAGRAM👉CiakQuiz.Potter👈
TELEGRAM👉CiakQuiz.Potter👈

Ecco la vita di Ron Weasley dopo la Battaglia Di Hogwarts

La sua decisione fu messa in dubbio da Rita Skeeter che invece sosteneva che Ron fosse stanco di stare all’ombra di Harry, e per questo motivo decise di cambiare lavoro, (ovviamente, questo andava preso con le pinze, in quanto era abitudine di Rita scrivere feroci bugie nei suoi articoli).

Ecco la vita di Ron Weasley dopo la Battaglia Di Hogwarts

Tra il 1998 e il 2006, Ron sposò Hermione e in seguito la coppia ebbe due figli: Rose (2006) e Hugo (2009).

Nel libro Harry Potter e la Maledizione dell’Erede veniamo a conoscenza che, durante il proprio matrimonio, Ronald era ubriaco e tale è l’amore per la moglie che vuole “risposarsi” una seconda volta.

«”bè, eravamo così giovani quando l’abbiamo fatto la prima volta e mi sono ubriacato tantissimo e… ecco, a essere sincero non mi ricordo quasi niente e… la verità e che… ti amo, Hermione Granger. E qualunque cosa dica il tempo, mi piacerebbe avere un’occasione per dirtelo davanti a tanta altra gente.
Di nuovo. Da Sobrio»

Ron

Ron era anche il padrino e lo zio del figlio maggiore di Harry e Ginny, James Sirius Potter.
Anche Ron, come Harry ed Hermione fu presente sulle figurine delle Cioccorane per i suoi successi, considerando l’evento una “pietra miliare”.
Per lui le avventure ad Hogwarts erano, a suo dire, il suo “periodo preferito”.
Durante il matrimonio con Hermione,

Nel 2014, Ron con la famiglia e gli amici, si trovavano alla Coppa del Mondo di Quidditch, seduto nella tribuna d’onore. Nel 2017 conseguì la patente di guida dei Babbani. Come il padre Arthur anche Ron rimase affascinato dai non-maghi.
Inoltre dopo le peripezie con la vecchia Ford Anglia, decise di fare sul serio ed imparare a guidare, pur ammettendo che fu necessario un Incantesimo Confundus sull’ispettore babbano, poiché aveva dimenticato di usare lo specchietto retrovisore e giustificandosi dicendo che un Incantesimo Supersensor avrebbe risolto la cosa.

Ecco la vita di Ron Weasley dopo la Battaglia Di Hogwarts

Il 1° settembre 2017, Ron ed Hermione accompagnarono Rose a King’s Cross per prendere l’Espresso per Hogwarts.
Ron era visibilmente commosso, così come la moglie, ed esortò la figlia a dare il massimo negli esami per battere Scorpius Malfoy. Alla stazione, i Weasley si incontrano con i Potter e i Malfoy.
Dopo la partenza dei figli, Ron, Hermione, Ginny ed Harry parlarono un po’ e Ron, nostalgico, ricordò i suoi anni ad Hogwarts e quanto avrebbe voluto tornarci.

Ecco la vita di Ron Weasley dopo la Battaglia Di Hogwarts

Tra il 2008 e il 2014, Ron tornò a Hogwarts per portare il suo Deluminatore alla direttrice McGranitt.
Lungo la strada, oltrepassò Londra e utilizzò il Deluminatore per raccogliere le luci in mezzo alla strada.
Quando arrivò, si stava svolgendo la festa di Complemorte, (una celebrazione che i fantasmi di Hogwarts usavano per commemorare il giorno della loro morte) di Sir. Nicholas, dove parlò con uno studente e gli mostrò il Deluminatore.
Quando Pix fece spegnere le luci nella sala delle feste, Ron incoraggiò lo studente a usare il Deluminatore per ripristinare le luci.

Con il passare del tempo Ron non perse mai la propria ironia, tanto da scherzare con Draco Malfoy sulla sua coda di cavallo e fare battutine fuori luogo in momenti importanti.
Allo stesso tempo faceva regali ironici ai nipoti, ad esempio: Gnomi Flatulenti a Lily Luna, a James un pettine che colorava di rosa i capelli e a Albus Severus una pozione d’amore.