Ecco la triste storia di Hagrid e perché è stato espulso da Hogwarts

Ecco la triste storia di Hagrid e perché è stato espulso da Hogwarts

La vita di Hagrid andò a pezzi, quando fu espulso da Hogwarts. 
Fu uno dei retroscena più tragici di Harry Potter.

FACEBOOK👉CiakQuiz.Potter👈
INSTAGRAM👉CiakQuiz.Potter👈
TELEGRAM👉CiakQuiz.Potter👈

Ecco la triste storia di Hagrid e perché è stato espulso da Hogwarts

Rubeus Hagrid, guardiacaccia e professore di Cura delle Creature Magiche a Hogwarts, era una figura centrale e amata nel mondo di Harry Potter. 
Hagrid c’era dall’inizio, fu lui a portare Harry a casa dei Dursley nelle scene iniziali della storia, e fu lui a introdurre Harry nel mondo dei maghi 10 anni dopo. 
Era uno dei tanti adulti premurosi nella vita di Harry e diventò una sorta di padre surrogato, vegliando su Harry con generosità e tè durante i suoi sei anni di scuola.

Fin dall’inizio, era chiaro che Hagrid era insolito; per prima cosa, era enorme, con un’altezza imponente di tre metri e mezzo. 
Usava un ombrello rosa come bacchetta e si comportava in modo stranamente ambiguo, quasi come se non potesse fare magie. 
Con il progredire della saga di Harry Potter, Harry scoprì che era davvero così e lentamente scoprì la verità sul passato di Hagrid. 
La sua storia esemplificava le profonde disuguaglianze nel cuore della società magica e allo stesso tempo la sua storia di resilienza e gentilezza, mostrava che le persone emarginate potevano ancora ritagliarsi un’esistenza significativa anche in un mondo ostile.

Hagrid era nato da un mago e una gigantessa, e sopportò pregiudizi e bullismo per tutta la vita a causa dei suoi genitori. 
Il suo sangue semigigante e le sue dimensioni prodigiose facevano temere e diffidare gli altri nonostante la sua anima buona e gentile. 
Il problema peggiorò quando Hagrid all’età di 11 anni, lasciò casa sua per Hogwarts.
Fu gettato alla mercé dei suoi coetanei. I suoi primi anni a scuola furono senza dubbio un periodo solitario e confuso, ma fu nel suo terzo anno di scuola che la tragedia lo colpì davvero.

Ecco la triste storia di Hagrid e perché è stato espulso da Hogwarts

L’amore un po’ irrazionale e sincero di Hagrid per le creature magiche che molti consideravano mostruose, lo mise nei guai molte volte nel corso della sua vita. 
Ma l’incidente che accadde nel suo terzo anno fu il più devastante. 
Aveva ottenuto un Acromantula e si prese segretamente cura di lui come animale domestico, Aragog, che Harry e Ron incontrarono anni dopo in Harry Potter e la Camera dei Segreti.

Ecco la triste storia di Hagrid e perché è stato espulso da Hogwarts

Nello stesso anno, Tom Riddle (un giovane Voldemort ) aveva scoperto la Camera dei Segreti e l’aveva aperta per terrorizzare gli studenti Babbani della scuola. 
Il suo piano funzionò e fu in grado di Pietrificare diversi studenti, uccidendone persino una, Mirtilla Malcontenta. 
Tuttavia, Riddle si rese conto che Hogwarts sarebbe stata chiusa se non si fosse trovato il colpevole. 
La sua casa durante le estati era l’orfanotrofio Babbano che lui odiava e se la scuola avesse chiuso, sarebbe stato costretto a viverci permanentemente.

Dopo aver scoperto Aragog, si rese conto che quella era la sua unica via d’uscita. 
Tom convinse il preside dell’epoca, Armando Dippet, che Aragog era il mostro che aveva attaccato gli studenti, incolpando Hagrid per aver aperto la Camera dei Segreti e per la morte di Mirtilla. 
Per aggiungere oltre la beffa il danno, Riddle ricevette persino un trofeo inciso per i servizi speciali alla scuola, tutto per aver portato a termine uno schema nefasto.

Ecco la triste storia di Hagrid e perché è stato espulso da Hogwarts

Il pregiudizio preesistente contro Hagrid e l’esistenza sfortunata e incriminante di Aragog rese facile per il consiglio scolastico e il Ministero della Magia attribuire la colpa al giovane mezzogigante. 
Fu bollato come assassino e sommariamente espulso da Hogwarts.
Inoltre spezzarono la sua bacchetta in due, impedendogli di fare magia per sempre. 
Sembrava che tutto fosse finito per Hagrid, insieme a tutte le possibilità per avere una vita normale.

Fortunatamente, Albus Silente, ai tempi professore di Trasfigurazione a Hogwarts credeva fermamente nell’innocenza di Hagrid, anche se non riuscì a trovare prove concrete per scagionarlo. 

Ecco la triste storia di Hagrid e perché è stato espulso da Hogwarts

Ha perorato il caso di Hagrid al preside e fu in grado di assicurargli un posto come apprendista guardiacaccia presso la scuola. 
Hagrid continuò a fare magie usando il suo ombrello rosa, che molto probabilmente conteneva i frammenti rotti della sua bacchetta o forse anche l’intera bacchetta.
Potrebbe avergliela aggiustata Silente usando la Bacchetta di Sambuco, anche se questo potrebbe averlo fatto solo alcuni anni dopo, finché non si procurò la Bacchetta di Sambuco nel 1945.

La perspicacia e la gentilezza di Silente permisero ad Hagrid di recuperare i pezzi di una vita in rovina e di forgiare la propria strada nel mondo dei maghi. 
Sebbene non fu mai libero dallo spettro del pregiudizio, trovò la vera felicità e uno scopo nel prendersi cura dei terreni e degli studenti di Hogwarts. 
Fu anche uno dei primi sostenitori di Silente nella lotta contro il Lato Oscuro, diventando un membro della prima iterazione dell’Ordine della Fenice. 
La sua passione per le pericolose creature magiche non svanì mai, guadagnandosi infine una posizione elevata come professore di Cura delle Creature Magiche. 
Sebbene Hagrid abbia sopportato grandi sofferenze nella sua prima infanzia, i suoi ultimi anni furono sereni e felici, e rimase vicino a Harry, accogliendo i suoi figli a Hogwarts quando fu il loro turno.