Ecco il vero motivo per cui Neville inizialmente era un mago goffo e debole

Ecco il vero motivo per cui Neville inizialmente era un mago goffo e debole

Neville Paciock, come l’attore che lo interpreta, Matthew Lewis, ha avuto un leggendario splendore durante tutta la serie di Harry Potter. 
Ha iniziato come un personaggio principalmente buffo. 
Tuttavia, il travolgente e smemorato compagno di classe di Grifondoro di Harry Potter è diventato uno dei membri chiave dell’esercito di Silente, nonché una delle poche persone che ha distrutto uno degli horcrux di Voldemort. É stato indispensabile nella distruzione dell’Oscuro Signore.

FACEBOOK👉CiakQuiz.Potter👈
INSTAGRAM👉CiakQuiz.Potter👈
TELEGRAM👉CiakQuiz.Potter👈

Ecco il vero motivo per cui Neville inizialmente era un mago goffo e debole

C’è una spiegazione molto ragionevole del motivo per cui Neville è stato uno studente così deludente per i suoi primi anni a Hogwarts, e ha tutto a che fare con la tradizione delle bacchette nel mondo dei maghi. 
La tradizione delle bacchette gioca un ruolo significativo in Harry Potter e i Doni della Morte e l’autrice Rowling, attraverso il produttore di bacchette Olivander , spiega in dettaglio l’importanza della fedeltà alla bacchetta. “È la bacchetta a scegliere il mago” è un famoso verso di Harry Potter e la pietra filosofale, ma le reali conseguenze di quel concetto diventano rilevanti.

Ecco il vero motivo per cui Neville inizialmente era un mago goffo e debole

Le bacchette non funzionano correttamente per i possessori che non hanno vinto la fedeltà della bacchetta. È un malinteso comune che per vincere una bacchetta, un mago debba uccidere il suo precedente proprietario, ma non è vero. 
Draco Malfoy diventa il vero proprietario della Bacchetta di Sambuco disarmando Silente. 
Harry quindi vince la fedeltà della Bacchetta di Sambuco in un incontro di wrestling con Draco. 
Neville è un mago debole prima della battaglia al Dipartimento dei Misteri perché, finché non si spezza durante la battaglia, Neville usa la bacchetta di suo padre.
Pertanto, esegue la magia con una bacchetta che non lo considera il suo vero maestro.

Ecco il vero motivo per cui Neville inizialmente era un mago goffo e debole

Neville ha una relazione molto triste e tragica con i suoi genitori. Sono stati torturati fino alla follia quando lui era solo un bambino. Non lo riconoscono davvero e, sebbene siano presenti nella sua vita, non sono in grado di svolgere effettivamente il ruolo di genitori. 
Neville è stato cresciuto da sua nonna e spesso paragonato, ingiustamente, ai suoi genitori. 
Tuttavia, Neville è molto legato a loro e ovviamente, vuole usare la bacchetta di suo padre, anche se questo non gli permette di diventare un mago perfettamente funzionante.

Ecco il vero motivo per cui Neville inizialmente era un mago goffo e debole

Il successo di Neville in materie che non richiedono una bacchetta aiuta a spiegare perché l’uso della bacchetta di suo padre lo trattiene dal punto di vista accademico. 
L’erbologia è senza dubbio la sua materia preferita. 
È così bravo che dopo che la Professoressa Sprite si è ritirata è proprio Neville che prende il suo posto. 
È un mago capace quando la sua bacchetta non lo trattiene.

La sua esibizione in pozioni può inizialmente sembrare una ruga in questa spiegazione, ma non è vero. Neville è terribile con le pozioni perché Piton lo maltratta così incessantemente che Neville non poteva e non riusciva a fare di meglio.
Piton odiava Neville perché poteva essere il Prescelto invece di Harry. Se Voldemort avesse scelto Neville come colui a cui si riferiva la profezia, allora Lily Potter, l’unico vero amore di Piton, non sarebbe morta per mano di Voldemort. Di conseguenza, Piton ha una vendetta personale stupida e assurda contro Neville e questa è la che causa dei suoi scarsi voti.

Prima della battaglia del Dipartimento dei Misteri, le abilità tecniche della bacchetta di Neville iniziano a migliorare notevolmente. Questo è particolarmente impressionante perché la sua bacchetta non gli apparteneva davvero e, quindi, non funziona correttamente. Nonostante lavori con un handicap, Neville riesce comunque a ottenere un discreto successo a scuola. Gli viene spesso assegnato un lavoro extra il che lo aiuta a superare le debolezze della sua bacchetta.

Ecco il vero motivo per cui Neville inizialmente era un mago goffo e debole

Durante la battaglia, la bacchetta di Neville viene rotta da un Mangiamorte e questo gli permette di ottenere una nuova bacchetta prima del suo sesto anno a Hogwarts. 
Sebbene non venga dedicato molto tempo al miglioramento in classe di Neville, c’è un riconoscimento che sembra più sicuro di quanto non sia stato storicamente. 
Questo è spesso semplicemente attribuito alla sua esperienza di battaglia nel mondo reale che ha migliorato le sue prestazioni. Anche se potrebbe essere vero, è altrettanto importante sapere che per la prima volta è finalmente in grado di lavorare in completa armonia con la sua bacchetta. La sua bacchetta non resiste più al suo comando e allevia notevolmente la sua capacità di eseguire magie.

Neville è un personaggio meraviglioso con un coraggio e una forza di volontà eccezionali. Peccato che stesse giocando in svantaggio a causa dell’uso della bacchetta di suo padre invece di quella che lo aveva effettivamente scelto. Non è colpa sua se, all’inizio, era un mago debole. Per fortuna, alla fine ha ottenuto la sua bacchetta ed è stato quindi in grado di mostrare davvero la sua abilità magica.