Ecco Dudley Dursley e il bullismo

Ecco Dudley Dursley e il bullismo

Il primo antagonista di Harry con cui interagisce regolarmente è suo cugino Dudley Dursley. 
Dudley è l’unico figlio viziato e coccolato di zio Vernon e zia Petunia, che hanno cresciuto Harry con riluttanza fin dall’infanzia. Vernon e Petunia favoriscono Dudley a estremi quasi comici, trattando Harry come un mobile nella migliore delle ipotesi e un sacco da boxe fisico e verbale nella peggiore delle ipotesi. 
Eppure è probabilmente Dudley a dare a Harry i maggiori problemi nella sua cosiddetta “famiglia”. 
Dudley ha l’età di Harry; non ha le capacità intellettuali o la libertà fisica degli adulti, il che lo mette in qualche modo su un piano di parità con suo cugino. Ciò che rende Dudley un antagonista, però, è la sua incapacità di riconoscere che ha qualcosa in comune con Harry, che si tratti di età, legami familiari o qualcos’altro.

FACEBOOK👉CiakQuiz.Potter👈
INSTAGRAM👉CiakQuiz.Potter👈
TELEGRAM👉CiakQuiz.Potter👈

Ecco Dudley Dursley e il bullismo

Dudley è un bullo, fisicamente e mentalmente. Sebbene obeso, afferma regolarmente il potere fisico su Harry. In La pietra filosofale, si nota che il gioco preferito di Dudley è dare la “Caccia a Harry”. 
Usa Harry come un sacco da boxe, facendo cose come rompergli gli occhiali e approfittarsi della sua bassa statura denutrita. Peggio ancora, Dudley usa la sua posizione privilegiata in casa Dursley per tormentarlo il più possibile. Dudley sa che i suoi genitori non si schiereranno mai con Harry, quindi si sente a suo agio nel prendere in giro suo cugino e strofinandogli in faccia i suoi svantaggi. 
Ogni giorno, Harry deve convivere con il fatto che a Dudley vengono concesse tutte le opportunità e i vantaggi che il mondo ha da offrire, mentre Harry non ottiene quasi nulla.

Ovviamente, rispetto agli altri antagonisti che Harry dovrà affrontare, Dudley è piuttosto addomesticato. 
Tuttavia, la Rowling ha incluso Dudley nella vita di Harry per un motivo importante. Dudley è la prima e più facile forza avversaria con cui Harry deve far fronte. 
È intimidatorio, ma solo per la versione più giovane di Harry. Dudley prepara Harry per gli ostacoli che dovrà affrontare in seguito. Nel tempo, Harry perde ogni paura nei suoi confronti e gli resiste spesso, osando persino schernirlo e sfidarlo. Più Harry diventa sicuro di sé, più si sente in grado di abbattere gli avversari più duri.

Ecco Dudley Dursley e il bullismo

Il primo nemico di Harry è importante anche per i lettori. 
Dudley ricorda anche ad alcuni lettori i bulli che hanno dovuto affrontare nella lora infanzia: il ragazzo grande nel parco giochi che li ha buttati per terra o la ragazza chiacchierona che le ha umiliate e insultate perché non rispettavano i suoi standard. Le ferite di questi bulli fanno male e lasciano cicatrici esterne e interne durature. 
I Dudley Dursley nelle nostre vite hanno potere, ma il loro potere diventa limitato quando trovi qualcuno dalla tua parte. 
Harry lo scopre abbastanza rapidamente quando va a Hogwarts. 
Lì incontra Ron ed Hermione, che diventano i suoi migliori amici e gli guardano sempre le spalle. Altrettanto importante se non di più, a Hogwarts, Harry incontra per la prima volta adulti di cui può fidarsi. 
Silente, la McGranitt, Sirius e altri che sono fermamente dalla sua parte; possono e intervengono per mettere Vernon, Petunia e Dudley sotto scacco quando necessario, e gli effetti delle loro “punizioni” durano. 
Come Harry, i lettori possono sconfiggere i loro Dudley quando trovano sistemi di supporto che funzionano. Attraverso Dudley, La pietra filosofale e, in misura minore, gli altri romanzi incoraggiano chi come Harry si trova in una situazione del genere a trovare e mantenere quel supporto.