Ecco perché i maghi usano le bacchette

Ecco perché i maghi usano le bacchette

Senza ombra di dubbio la bacchetta è lo strumento più importante per un mago o una strega.

Nel mondo di Harry, le bacchette vengono fabbricate mettendo insieme parti di creature magiche (peli di unicorno, corde di cuore di drago, coda della fenice) con aste di vari tipi di legno come betulla, quercia, faggio e così via.

FACEBOOK👉CiakQuiz.Potter👈
INSTAGRAM👉CiakQuiz.Potter👈
TELEGRAM👉CiakQuiz.Potter👈

Ecco perché i maghi usano le bacchette

Non solo ciascuna bacchetta è adatta alla personalità del mago, ma è essa stessa a scegliere il suo padrone.

Sembra che nella Storia i maghi abbiano sempre usato delle bacchette.

Questi bastoncini, o bastoni di più grandi dimensioni, servivano ad incanalare e concentrare la magia del mago che la possedeva ed è per questo che i maghi le usavano.

Alcune pitture rupestri risalenti all’Età della Pietra, ritraggono figure umane con bastoni, considerati i capi clan con in mano il simbolo del loro potere.

Nell’Antico Egitto, i geroglifici mostrano figure con in mano scettri o piccoli asti. Nella mitologia greca, invece, Hermes, il messaggero degli dei, portava una bacchetta speciale chiamata caduceo, un’asta dotata di ali attorno alla quale si avvolgono due serpenti, per simboleggiare i suoi poteri di saggezza e guarigione. Tuttora il caduceo viene raffigurato all’interno di ospedali e farmacie. Anche il dio egizio Thoth veniva raffigurato con in una mano una versione simile della controparte greca.

Nella cultura celtica, ad esempio, i druidi avevano bacchette diverse per ciascuno dei loro sette livelli di sacerdozio.

In passato alcuni maghi preferivano usare bacchette fatte di sambuco, un legno ritenuto particolarmente magico. Motivo che avvalora il fatto che Rowling abbia scelto proprio lo stesso legno per rappresentare la bacchetta più potente di tutte, uno dei doni della Morte.

Ecco perché i maghi usano le bacchette

Tuttavia la scrittrice ci dice che la bacchetta di Voldemort è di Tasso, ma anche questo ha una sua logica. Il Tasso ha un immenso potere soprannaturale: un tempo era uno dei pochi sempreverdi in Inghilterra, ed è quindi diventato simbolo di morte e rinascita, la stessa rinascita che ha riportato il Signore Oscuro a riconquistare il potere.