Ecco come una teoria spiega il cambiamento nell’aspetto di Silente

Ecco come una teoria spiega il cambiamento nell'aspetto di Silente

I film di Harry Potter hanno ottenuto una notevole continuità nonostante fossero un franchise di otto film. 
Ma la serie aveva la qualità unica di riuscire a perdere pochissimi membri del cast, con la stragrande maggioranza dei personaggi primari e secondari che variavano solo nello stile tra i film. Tuttavia, c’è stata una rifusione altamente degna di nota.

FACEBOOK👉CiakQuiz.Potter👈
INSTAGRAM👉CiakQuiz.Potter👈
TELEGRAM👉CiakQuiz.Potter👈

Ecco come una teoria spiega il cambiamento nell'aspetto di Silente

Il discutibile preside di Hogwarts , Silente, era originariamente interpretato dal grande Richard Harris. Il famoso attore irlandese è morto nel 2002 e il suo ruolo in Harry Potter e la camera dei segreti è stato il suo ultimo ruolo cinematografico. È stato poi rifuso con Michael Gambon per i restanti sei film. Sebbene sia un semplice cambio di ruolo, il cambiamento è comunque notevole in un universo altrimenti relativamente coerente. 
Una nuova teoria dei fan, tuttavia, offre una spiegazione in canone per il cambiamento di aspetto di Silente.

Ecco come una teoria spiega il cambiamento nell'aspetto di Silente

Questa teoria ci spiega che il motivo per cui Albus Silente sembra diverso nel modo di vestire, nel modo di muoversi (molto più arzillo) e nel complesso più giovane rispetto ai film precedenti, è per due fattori principali: la sua amicizia con Nicholas Flamel e il riemergere vero e proprio di Voldemort. 
Per cominciare, Silente ha preso atto del ritorno di Voldemort alla fine del primo libro, ma l’apparente distruzione del malfattore alla fine del primo anno portava con sé l’implicazione che se ne fosse andato per sempre. 
Tuttavia, l’apparizione di un Horcrux alla fine del secondo anno potrebbe aver avvertito Silente che c’era di più nel ritorno di Voldemort di quanto inizialmente pensato.

Ecco come una teoria spiega il cambiamento nell'aspetto di Silente

Di conseguenza, Silente potrebbe aver pensato che i suoi servizi sarebbero stati necessari, motivo per cui è arrivato a un’esigenza particolare: prolungare la sua vita. Ciò gli avrebbe permesso di diventare una forza contro il ritorno di Voldemort e gli avrebbe permesso di completare la sua missione per proteggere Harry Potter. L’unico problema era capire come prolungare la sua vita nel mondo dei maghi. 
Fortunatamente, le pozioni sono capaci di molto, dal dare fortuna alle persone all’allungare la propria vita. E l’opzione migliore – e probabilmente unica – era l’elisir di lunga vita del suo amico Flamel

Ecco come una teoria spiega il cambiamento nell'aspetto di Silente

È stato confermato che Flamel, visto per la prima volta sullo schermo alla fine di Animali fantastici 2, ha dell’elisir rimasto alla fine del primo anno di Harry Potter, quindi è possibile che il leggendario alchimista abbia dato una bottiglia al suo vecchio amico prima di morire. 
Se questo è il caso, allora il cambiamento di aspetto di Silente (e l’apparente cambiamento di età) è facilmente spiegato, ciò avrebbe permesso a Silente, di essere in grado di combattere Voldemort.

Ecco come una teoria spiega il cambiamento nell'aspetto di Silente

Nello spiegare questo cambiamento nell’aspetto del personaggio, la teoria dei fan consente la canonicità del cambiamento dell’aspetto di Silente e apre la possibilità che lui metta insieme il puzzle di Voldemort molto prima del ritorno di Riddle. 
Ma più di questo, riesce anche a riunire la prefigurazione della serie con il canone per spiegare completamente perché i film avevano una strana incoerenza, rendendo una rifusione particolarmente triste in un canone un po’ più profondo.