Da una carneficina di uccellini è nato il Boccino d’Oro. Ecco la sua storia

Da una carneficina di uccellini è nato il Boccino d'Oro. Ecco la sua storia

È un dato di fatto che il gioco del Quidditch ha guadagnato fama mondiale ma se c’è qualcosa di più famoso di questo, è probabilmente la palla più importante del gioco, il Boccino d’Oro delle dimensioni di una noce. 

FACEBOOK👉CiakQuiz.Potter👈
INSTAGRAM👉CiakQuiz.Potter👈
TELEGRAM👉CiakQuiz.Potter👈

Allora, qual è la storia di questa palla?

Conosciamo tutti lo sport del Quidditch , che i fan di Harry Potter amano e giocano anche nella vita reale in vari modi. Allora riassumiamo brevemente che cos’è
Il quidditch è uno sport immaginario, il più diffuso e praticato nel mondo magico di Harry Potter. Si gioca a cavallo di manici di scopa volanti in squadre da sette giocatori: l’obiettivo è totalizzare più punti della squadra avversaria.
Le squadre giocano con quattro palle speciali, ovvero la pluffa, i due bolidi e il boccino d’oro; i giocatori delle squadre sono suddivisi in ruoli a seconda della palla che utilizzano. Scopo di una partita è totalizzare più punti della squadra avversaria, facendo passare la pluffa attraverso appositi anelli (10 punti) o catturando il boccino (150 punti). La cattura del boccino segna anche la fine della partita.

Ma da dove viene il Boccino d’Oro? Impariamolo insieme!

sinicit d'oro
Un esemplare di Bolcino d’Oro

All’inizio del 1100, streghe e maghi cacciavano con grande piacere un Uccellino chiamato Bolcino d’oro.
Poiché i Bolcini erano uccellini estremamente piccoli, catturarli dava prestigio ai maghi.

Da una carneficina di uccellini è nato il Boccino d'Oro. Ecco la sua storia

Nel 1269, Barberus Bragge , allora capo del Consiglio dei Maghi, portò in una gabbia un Bolcino d’Oro a una partita di Quidditch e disse ai giocatori che avrebbe dato 150 galeoni a chiunque avesse catturato l’uccellino prima che la partita fosse finita. 
Fu da qui che i Bolcini d’Oro iniziarono a essere utilizzati alle partite di Quidditch e il compito di un giocatore era proprio quello di catturarli. 
Usarono degli incantesimi spray per impedire all’uccellino di lasciare il campo e il gioco terminava quando l’uccellino veniva catturato e ucciso.
Questa macabra tradizione, danneggiò naturalmente la popolazione degli uccelli (poiché i Bolcini erano uccellini molto fragili, una semplice presa umana era sufficiente per schiacciarli a morte), ma la comunità dei maghi non era disposta a fermare questa attività barbarica e continuò questa mattanza fino a quando la specie dei Bolcini fu etichettata come una specie in via di estinzione.

Il Consiglio dei Maghi, presieduto da Elfrida Clagg , mise questo uccello tra le specie protette, in modo che il loro uso nelle partite di Quidditch venisse immediatamente proibito.

Dopo che il Bolcino fu bandito, si iniziò a cercare un’alternativa che potesse sostituirlo. Si dice che il Boccino d’Oro sia stato inventato da Bowman Wright di Godric’s Hollow.

Da una carneficina di uccellini è nato il Boccino d'Oro. Ecco la sua storia

Bowman Wright, era un incantametalli e creò una palla che fosse in grado di imitare il volo e i movimenti del Bolcino. 
Questa palla aveva esattamente il peso di un Bolcino e le dimensioni di una noce. Grazie alle sue ali era in grado di muoversi con una velocità incredibile, anche in questo caso, utilizzarono un incantesimo per impedire a questa palla di lasciare il campo. 

E fu così che nacque il Boccino d’Oro!

Da una carneficina di uccellini è nato il Boccino d'Oro. Ecco la sua storia