Ecco la lealtà di Piton (da Lily a Voldemort a Silente a Harry)

Ecco la lealtà di Piton (da Lily a Voldemort a Silente a Harry)

Severus Piton è un uomo complesso, non si può negarlo, ma il suo arco caratteriale è definito quasi interamente dalle persone a cui offre la sua fedeltà in vari punti della serie, e possiamo tracciare la linea temporale della sua lealtà piuttosto chiaramente.

Pre-Lily (1960 – 1969 circa)

Abbiamo discusso in più occasioni dell’infelice vita familiare di Piton, quindi non mi soffermerò su questo punto. Anche se non abbiamo molti dettagli sappiamo che era un bambino profondamente turbato e solitario. 

Lily (1969-1976 circa)

La lealtà di Piton nei confronti di Lily è qualcosa che durante l’arco della sua vita non finisce mai.

Quando Pion incontra per la prima volta Lily, è alla disperata ricerca di un amico, di qualcuno con cui relazionarsi. Lo trova in lei. Chiamarli spiriti affini è probabilmente una forzatura, dato che Lily è eccezionalmente gentile ed empatica, mentre Piton, anche a quell’età… non lo è.

Ecco la lealtà di Piton (da Lily a Voldemort a Silente a Harry)

Ma lei, lo tratta con gentilezza e accettazione.

Se i due fossero stati smistati nella stessa casa, la sua storia sarebbe stata probabilmente molto diversa. Personalmente non credo che lui e Lily sarebbero mai diventati una coppia (né sarebbe diventato una persona socievole e ben adattata). Ma non credo nemmeno che si sarebbe immerso così tanto nelle Arti Oscure, e un contatto più regolare con la sua buona influenza avrebbe potuto salvarlo dal diventare un Mangiamorte.

Tuttavia, non è andata così. Diventa un Serpeverde, dove è costantemente circondato da puristi del sangue e appassionati di Arti Oscure e, già predisposto alla rabbia e al pregiudizio, viene lentamente influenzato dal loro modo di pensare. Tutto arriva al culmine alla fine del suo quinto anno, quando supera il limite e Lily pone fine alla loro amicizia. Piton non lo gestisce bene.

Gli anni senza timone (1976 – 1978 circa)

Sappiamo poco degli anni successivi, ma si può supporre molto. Senza l’influenza di Lily, i Serpeverde più anziani probabilmente acquisiscono un punto d’appoggio più forte nella sua vita e visione del mondo. Non più aggrappato all’ancora di salvezza che Lily rappresenta, Piton sprofonda nel pantano dell’ideologia di Voldemort.

Voldemort (1978 circa – 1980 circa)

Ecco la lealtà di Piton (da Lily a Voldemort a Silente a Harry)

Dopo essersi laureato a Hogwarts, Piton diventa un Mangiamorte.
Indipendentemente dal fatto che sia frainteso o meno, che sia in conflitto o meno, che capisca appieno in cosa si sta cacciando o meno, sceglie di unirsi a Voldemort e accettare il Marchio Oscuro come segno del suo servizio. 

Non sappiamo quale sia il suo ruolo come servitore del Signore Oscuro. Sappiamo che a un certo punto spia Silente (con insolita goffaggine) e sente parte di una profezia che riferisce a Voldemort.

Silente (1980 circa – 1997)

Questo è il momento in cui vediamo il cambiamento più drammatico nel comportamento di Piton. Mentre è ancora a Hogwarts, scavalca la recinzione e cerca di godersi il meglio di entrambi i mondi: l’amicizia di Lily e l’approvazione dei Serpeverde. Quando Lily interrompe la loro amicizia, cade interamente nell’inseguire il secondo. Ma quando la vita di Lily è direttamente minacciata, deve fare una scelta e sceglie di mettersi tra Voldemort e Lily. Per farlo, si schiera con la principale opposizione di Voldemort, Silente, e diventa la sua spia.

Ecco la lealtà di Piton (da Lily a Voldemort a Silente a Harry)

Anche dopo la sua morte, rimane al fianco di Silente a Hogwarts e giura di proteggere suo figlio. Si oppone a Raptor quando cerca di uccidere Harry e rubare la Pietra Filosofale (ignaro che Voldemort osserva ogni momento in prima persona), informa Silente quando il Marchio Oscuro si rafforza di nuovo, e torna dalla parte di Voldemort al suo ritorno (anche se leggermente in ritardo) su ordine di Silente.

Dopo aver convinto Voldemort della sua continua lealtà e valore come triplo agente, diventa di nuovo la spia di Silente. Segue Silente fino alla morte, accettando con riluttanza sia di uccidere il Preside sia di inoltrare i piani di Silente per il martirio di Harry.

Harry (1997-1998)

Ecco la lealtà di Piton (da Lily a Voldemort a Silente a Harry)

La lealtà di Piton nei confronti di Silente non si esaurisce nemmeno dopo la morte di quest’ultimo, così come quella di Lily. 
É un dato di fatto che anche dopo la scomparsa della donna che amava e dell’uomo che seguiva, trascorre l’ultimo anno della sua vita lavorando per dare a Harry tutto ciò di cui aveva bisogno per portare alla morte Voldemort.