Mary Poppins ha studiato ad Hogwarts secondo una nuova incredibile teoria

Mary Poppins ha studiato ad Hogwarts secondo una nuova incredibile teoria

Fin dall’uscita del primo libro di Harry Potter, datata 1997, le speculazioni sul mondo dei maghi hanno ossessionato moltissimi Potterhead e generato un alto numero di teorie, come accaduto per tutti i franchise letterari e cinematografici di grande successo planetario che si rispettino. 

Mary Poppins ha studiato ad Hogwarts secondo una nuova incredibile teoria

Una nuova teoria emersa in rete, suggerisce adesso addirittura che la tata magica inglese Mary Poppins, che ha un posto di rilievo nella storia del cinema grazie al film del 1964 con Julie Andrews ed è stata interpretata più di recente da Emily Blunt ne Il ritorno di Mary Poppins, sia stata in realtà un’allieva della Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts. Un’idea di per sé non così inedita, ma un’utente di Reddit si è spinto oltre suggerendo che il personaggio fosse addirittura parte integrante del reclutamento degli studenti da indirizzare alla celebre istituzione scolastica per maghi. 

La teoria sostiene infatti che Mary Poppins venisse mandata dalle famiglie babbane per convincere i genitori non maghi a iscrivere i loro figli, investiti invece del potere di evocare incantesimi, a Hogwarts. Quest’elemento spiegherebbe il suo lavoro nella casa della famiglia Banks, a dispetto del fatto che la donna fosse in realtà una strega estremamente potente, ma c’è di più: il personaggio basato sulla serie di libri per bambini dello scrittore P.L. Travers possiede anche un arsenale di poteri magici e oggetti che sembrano rispecchiare gli incantesimi del Potterverse

Mary Poppins ha studiato ad Hogwarts secondo una nuova incredibile teoria

Il confronto tra le due serie di libri mostra infatti alcuni scenari analoghi. Nel primo libro, Mary Poppins porta i bambini a lei affidati allo zoo, dove un serpente parla loro: uno scenario accomunabile alla conversazione tra Harry e un boa constrictor in Harry Potter e la pietra filosofale. Nel terzo libro, Il prigioniero di Azkaban, Harry in preda a un attacco di rabbia gonfia zia Marge fino a farla volare nel cielo come un palloncino, mentre nel suo secondo volume Mary Poppins fa crescere un’altra tata e la intrappola in una gabbia che vola via. Mary ha anche la capacità di trasportare sé stessa e le altre persone in vari luoghi, proprio come accade con il metodo di trasporto magico del Potterverse chiamato Materializzazione.

A finire nel mirino di questa teoria sono però anche gli oggetti magici di Mary Poppins, visto che la borsa, lo specchio e l’ombrello paiono infatti riecheggiare elementi simili presenti nelle storie di Harry Potter: la proverbiale borsa di Mary Poppins, che possiede una capacità infinità di riporre oggetti, dalle cappelliere alle lampade, non è così diversa da quella che usa Hermione Granger né I doni della morte durante la ricerca degli Horcrux incantandola a dovere, lo specchio è simile a quello affidato da Sirius Black a Harry per comunicare e l’ombrello può rimandare a quello usato da Hagrid fin dall’inizio della storia per compiere incantesimi, riponendovi all’interno la bacchetta rotta che deve nascondere perché non potrebbe usarla a causa della sua espulsione da Hogwarts.

L’utente, ricostruendo una serie di incastri cronologici, sottolinea anche che Jane Banks ha circa 11 anni quando appare Mary, il che confermerebbe il fatto che la donna raggiunge la famiglia proprio per valutare un potenzie studente di Hogwarts, visto che proprio a quell’età gli studenti ricevono la loro primissima e indimenticabile lettera per la Scuola che gli comunica il loro destino da maghi anche quanto appartenenti a famiglia babbane. I tempi sarebbero dunque perfetti per permettere a Jane di iscriversi a Hogwarts, per il suo primo anno, nel semestre autunnale del 1910. 

Che ne pensate di queste coincidenze e di tale fantasiosa teoria che immagina una connessione tra Mary Poppins ed Harry Potter, unendo virtualmente i due mondi magici? Ditecelo nei commenti! 

Fonte: Best Movie