Guarda le 3 scene eliminate in sub.ita di Petunia, Dudley e Draco …sotto una luce leggermente diversa. Si sarebbero riscattati?

Guarda le 3 scene eliminate in sub.ita di Petunia, Dudley e Draco ...sotto una luce leggermente diversa. Si sarebbero riscattati?

A 11 anni dalla fine della saga magica al cinema, tornano due scene tagliate di Harry Potter e i Doni della Morte che ci permettono di rivalutare la posizione di alcuni personaggi emblematici del franchise.

Considerati fin dalla prima parte come figure antagoniste, antipatiche e talvolta anche malvagie, fanno infatti apparire, nelle sequenze che seguono, un aspetto più complesso della loro personalità, permettendo loro di restituire un po’ la loro immagine, e perfino di riscattarsi agli occhi degli spettatori.

LA SOFFERENZA DI PETUNIA

Zia adottiva di Harry Potter fin dal primo lungometraggio della saga magica, amareggiata, crudele e talvolta anche rancorosa nei confronti del giovane mago, Petunia mostra una parvenza di umanità quando compare per l’ultima volta nello schema.

La sequenza si svolge all’inizio di Harry Potter e i Doni della Morte – Parte 1 , quando i Dursley lasciano in fretta la loro casa di fronte alla crescente minaccia di Voldemort e dei suoi Mangiamorte. Quando il giovane mago cerca di avvertire la zia del pericolo in cui si trovano, quest’ultima, pensierosa, risponde così:

Non solo tu hai perso una madre, quella notte a Godric’s Hollow, sai? Io ho perso una sorella”

Petunia Evans

Sobria e discreta, questa piccola replica ci fa intravedere la tristezza di Petunia, e l’amore che provava per sua sorella Lily (assassinata da Voldemort), nonostante tutto ciò che aveva dimostrato fino a quel momento.

Pochi secondi dopo, nella scena successiva, Harry affronta suo zio Vernon e suo cugino Dudley, che si stanno preparando a salire sulla loro macchina. Mentre Vernon esorta suo figlio a sbrigarsi, quest’ultimo si chiede se devono partire senza Harry. Il giovane mago poi risponde che non ha voglia di andare con loro, e che per di più sarebbe sicuramente “uno spreco di spazio”.

Contro gli ordini di suo padre, Dudley poi scavalca il piccolo recinto del giardino, si avvicina a Harry e gli stringe la mano, dicendo: “Non penso che tu sia uno spreco di spazio”.

Una frase d’addio toccante e sorprendente, soprattutto se si pensa a tutti gli anni trascorsi da Dudley a tormentare suo cugino. Questa ultima prova di amicizia ci porta persino a pensare che Dursley non seguirà la stessa strada dei suoi genitori.

In Harry Potter ei Doni della Morte – Parte 2, la Battaglia di Hogwarts sta volgendo al termine. Poiché Voldemort pensa di aver vinto e Harry è considerato morto, i genitori di Draco Malfoy lo pregano di unirsi a loro insieme al mago oscuro. Nella versione originale del film, quest’ultima scorre amaramente. 

Eppure, in una scena tagliata molto furtiva (che sembra non essere stata completamente completata), il rivale di Harry Potter può essere visto correre a lanciargli la bacchetta, permettendogli di affrontare di nuovo Voldemort. 

In questa versione alternativa, il giovane Malfoy, torturato dalle sue alleanze fin dall’inizio della saga, passa chiaramente nel campo avversario. Un’improvvisa inversione di tendenza che avrebbe senza dubbio soddisfatto i fan del personaggio, ma che forse avrebbe sorpreso un po’ tutti gli spettatori.