Ecco la vita di Ginny Weasley dopo la battaglia di Hogwarts

Ecco la vita di Ginny Weasley dopo la battaglia di Hogwarts

Ginny Weasley ha avuto una prolifica carriera da mago dopo gli eventi principali della serie di Harry Potter. 
L’attrice Bonnie Wright ha interpretato la strega purosangue in tutti gli otto film della saga di Harry Potter basata sui libri della Rowling.

Ecco la vita di Ginny Weasley dopo la battaglia di Hogwarts

Ginevra Weasley, normalmente chiamata “Ginny”, era la figlia più giovane di Arthur e Molly. Dei sette fratelli, Ginny era l’unica figlia femmina. 
Ginny è stata vista per la prima volta in Harry Potter e la Pietra Filosofale accompagnare sua madre alla stazione di King’s Cross mentre i suoi fratelli maggiori erano pronti per un nuovo anno a Hogwarts. 
L’anno successivo, Ginny si unì a Fred, George e Ron come studentessa di Hogwarts. 
La giovane Grifondoro era una ragazza timida che aveva una cotta per Harry sin dal suo primo anno all’istituto magico.

Col passare del tempo, Ginny divenne una strega più sicura di sé. 
Era un’abile giocatrice di Quidditch , servendo come Cacciatrice e Cercatrice per la squadra di Grifondoro. Il suo ruolo continuò a crescere nella saga quando Ginny divenne parte integrante nella lotta di Harry Potter contro Lord Voldemort e i suoi seguaci. 
Si unì all’esercito di Silente e combatté in molteplici battaglie, inclusa la battaglia di Hogwarts, partecipando coraggiosamente insieme alla sua famiglia per proteggere la scuola. Dopo il suo duello con Bellatrix Lestrange , la madre di Ginny, Molly, balzò in suo aiuto e uccise la Mangiamorte. 
Sfortunatamente, la famiglia Weasley perse Fred nella lotta poiché fu ucciso da un’esplosione durante la battaglia. 
Dopo la fine della Seconda Guerra dei Maghi, Ginny continuò ad avere una vita intensa, riaccese la sua storia d’amore con Harry e per diversi anni, fece parte della squadra di Quidditch, le Holyhead Harpies, ma quando convolò a nozze con Harry decise di ritirarsi.
Diedero alla luce tre figli: James Sirius, Albus Severus e Lily Luna.
Ginny in seguito divenne reporter senior di Quidditch per la Gazzetta del Profeta.

Ecco la vita di Ginny Weasley dopo la battaglia di Hogwarts

In qualità di reporter di Quidditch , Ginny partecipò alla Coppa del Mondo 2014 nel deserto della Patagonia, mentre era lì, scrisse diversi articoli per la Gazzetta del Profeta usando il suo nome da sposata, Ginny Potter.

Il 1° settembre 2017, Harry e Ginny portarono i loro figli James e Albus all ‘Hogwarts Express, dove Albus stava iniziando il suo primo anno alla Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts .

Ecco la vita di Ginny Weasley dopo la battaglia di Hogwarts

Nel 2020 venne promossa editrice sportiva della Gazzetta del Profeta, mentre suo marito fu promosso a capo del Dipartimento delle forze dell’ordine magiche. A questo punto tutti e tre i figli della coppia frequentavano Hogwarts.
Nello stesso anno, si unì a Harry Potter, Hermione Granger e Draco Malfoy tornando indietro nel tempo per salvare Albus Potter e Scorpius Malfoy e contrastare i piani malvagi di Delphini .

Nel 21° secolo, Ginny insegnò la Maledizione Bat-Bogey ai membri dello Statuto di Segretezza che esercitavano la professione di Auror , al fine di aiutare ad affrontare i risultati della Calamità.
Inoltre, in qualità di Stella del Quidditch, Ginny lì istruì sulle tecniche di controllo del corpo in caso di caduta da una scopa, che applicarono per ridurre la quantità di danni che potevano subire.