Ecco la vera storia della Camera dei segreti e della sua creatura mortale: Il Basilisco

Ecco la vera storia della Camera dei segreti e della sua creatura mortale: Il Basilisco

Il Basilisco era un serpente gigante, noto anche come il Re dei Serpenti. Era una bestia magica che di solito veniva allevata dai Maghi Oscuri.

Herpo il Folle

Ecco la vera storia della Camera dei segreti e della sua creatura mortale: Il Basilisco

Il Mago Oscuro Herpo il Folle, mentre era nell’antica Grecia, fu il primo ad allevare un Basilisco. Riuscì ad ottenere questa creatura, facendo covare un uovo di gallina da un rospo.
Herpo fu in grado di controllare il Basilisco grazie al fatto che era un Rettilofono e quindi poteva parlare il linguaggio dei serpenti.

Ecco la vera storia della Camera dei segreti e della sua creatura mortale: Il Basilisco

L’ allevamento del basilisco era vietato nel medioevo. Il Ministero della Magia britannico aveva affermato che tutti i pollai nel mondo dei maghi dovevano essere soggetti a ispezioni per contrastare l’allevamento del Basilisco.
Tuttavia, il divieto era abbastanza facile da eludere, semplicemente rimuovendo l’uovo da sotto il rospo ogni volta che il Dipartimento per la regolazione e il controllo delle creature magiche veniva a fare un controllo.
Un limite più naturale ed efficace all’allevamento era il semplice fatto che le creature erano incontrollabili tranne che per i Rettilofoni, e quindi altrettanto pericolose per i Maghi Oscuri come per altri maghi e Babbani.
Il Basilisco poteva crescere fino a 15 metri di lunghezza, possedevano file di zanne velenose incredibilmente affilate e grandi occhi gialli.
Gli occhi avevano il potere di uccidere istantaneamente chiunque li guardasse. Tuttavia, se lo si guardava attraverso un oggetto o attraverso un riflesso, la vittima veniva solo pietrificata.
Questo fu il caso di alcuni studenti di Hogwarts.
Solo i fantasmi potevano guardarlo direttamente negli occhi, rimanendo comunque pietrificati. Questo perché i fantasmi erano già morti e non potevano morire di nuovo.
La pelle del basilisco era corazzata come quella di un drago, che deviava gli incantesimi lanciati su di esso.
Ad esempio, gli incantesimi stordenti non avevano alcun effetto sulla bestia mortale.
Faceva la muta come i serpenti ad intervalli regolari da poche settimane ad alcuni mesi: per poter crescere.
Le sue zanne possedevano un veleno mortale, in grado di uccidere un essere umano in pochi minuti; questo, insieme al fatto che l’unico antidoto a questo veleno erano le lacrime di fenice; la sua capacità di distruggere oggetti che in seguito furono impossibili da riparare anche con la magia (motivo per cui fu considerata una delle poche sostanze in grado di distruggere un Horcrux ), è il fatto che il veleno del basilisco era molto potente anche dopo la morte.

La Camera dei Segreti

Ecco la vera storia della Camera dei segreti e della sua creatura mortale: Il Basilisco

Uno dei fondatori di Hogwarts, Salazar Serpeverde diffidava degli studenti nati Babbani al punto da proporre che non fossero ammessi a Hogwarts.
Tuttavia, quando espresse la sua opinione agli altri fondatori di Hogwarts, non furono d’accordo con lui.
In risposta, lasciò la scuola, per non tornare mai più.
Serpeverde morì qualche tempo dopo aver creato la Camera dei Segreti, nascondendo un basilisco. La sua intenzione era che il suo erede tornasse a scuola e scatenasse l’orrore all’interno della camera.
Il basilisco avrebbe quindi epurato la scuola da coloro che, secondo Serpeverde, non erano degni di studiare la magia.
La Camera era fiancheggiata da colonne torreggianti intrecciate con legno intagliato e la Statua di Serpeverde era all’estremità.
Il Basilisco risiedeva all’interno della bocca della Statua, che forse simboleggiava la capacità di Serpeverde di parlare il Serpentese.

Ecco la vera storia della Camera dei segreti e della sua creatura mortale: Il Basilisco

C’erano prove evidenti che la Camera fosse stata aperta più di una volta tra la sua creazione e il XX secolo.
Quando fu creata per la prima volta, si accedeva alla Camera attraverso una botola nascosta e una serie di tunnel magici.
Tuttavia, quando l’impianto idraulico di Hogwarts divenne più elaborato nel diciottesimo secolo, l’ingresso della Camera fu minacciato e l’entrata fu spostata da Corvinus Gaunt, che nascose il passaggio dietro un lavandino stregato.
Si poteva accedere solo da qualcuno che sapesse parlare il Serpentese .
Per secoli, il castello fu perquisito a fondo e non fu stata trovata alcuna camera del genere fino a quando uno dei discendenti di Serpeverde non mise piede nel castello alla fine degli anni ’30.

Ecco la vera storia della Camera dei segreti e della sua creatura mortale: Il Basilisco

Quel discendente fu Tom Riddle (meglio conosciuto con lo pseudonimo di “Lord Voldemort”) che iniziò la sua educazione alla Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts.
Nel suo quinto anno, apprese della sua discendenza Serpeverde e scoprì l’esistenza e l’ingresso alla Camera dei Segreti.
Addomesticò il Basilisco che dimorava all’interno, liberandolo fino quando ci fu una vittima Mirtilla Warren (conosciuta anche come Mirtilla Malcontenta), che fu uccisa nel bagno delle ragazze.
Mirtilla portava gli occhiali, ma guardare gli occhi del Basilisco attraverso l’obiettivo di una fotocamera o tramite il riflesso di uno specchio, avrebbe smorzato gli effetti letali, guardarlo attraverso un paio di occhiali non offriva la stessa protezione, poiché gli occhiali permettevano comunque alla propria linea visiva di connettersi direttamente e chiaramente con gli occhi del serpente.

Morte del Basilisco

Ecco la vera storia della Camera dei segreti e della sua creatura mortale: Il Basilisco

Il basilisco viveva in media almeno novecento anni, quello di Salazar Serpeverde visse per circa mille anni, ciò perché Salazar usò il Serpentese per mettere la creatura in letargo che gli impedì di invecchiare.
Sopravvisse nutrendosi di topi.
Con molta probabilità il basilisco di Salazar era femmina, in quanto il Basilisco maschio presentavano una piuma rossa sulla testa e questo esemplare non sembrava averne. Tuttavia, la sua voce nel film sembrava maschile.
Il Basilisco aveva un solo punto debole: il canto del gallo, che gli era fatale, infatti nel secondo libro i galli di Hagrid vennero strangolati.
Ma non fu il gallo ad uccidere il Basilisco di Salazar, ma bensì Harry, che lo uccise con la Spada di Grifondoro nel 1992.

Ecco la vera storia della Camera dei segreti e della sua creatura mortale: Il Basilisco

Lo scheletro del Basilisco di Serpeverde giaceva all’interno della Camera dei Segreti.