Sapevate che il codice che digita Arthur è 62442 e corrisponde alla parola Magia? questo e altro

Sapevate che il codice che digita Arthur è 62442 e corrisponde alla parola Magia? questo e altro

Quando la Rowling ha scritto la serie di Harry Potter, è riuscita a nascondere molti suggerimenti e indizi su diversi personaggi e oggetti. Molti di questi rimangono inspiegabili e si notano davvero solo quando un fan torna indietro e rilegge di nuovo la serie.

Ecco solo alcuni dettagli difficili da individuare

In un tavolo apparecchiato per 13 persone, il primo ad alzarsi sarà anche il primo a morire

Sapevate che il codice che digita Arthur è 62442 e corrisponde alla parola Magia? questo e altro

“Quando tredici persone cenano insieme, il primo che si alza è il primo a morire”.
Questo si è avverato almeno due volte nei libri.
Nel Prigioniero di Azkaban, Silente è il primo che si alza dal tavolo, un tavolo composto da 13 persone ed è il primo a morire in seguito. La seconda volta è nell’Ordine della Fenice, quando a Grimmauld Place sono seduti a cenare in un tavolo composto da 13 persone, il primo ad alzarsi è Sirius e in seguito è il primo a morire.

Il Nome Rivelatore Di Lupin

Sapevate che il codice che digita Arthur è 62442 e corrisponde alla parola Magia? questo e altro

Quando Lupin viene presentato per la prima volta in il Prigioniero di Azkaban, il pubblico è sicuro che stia nascondendo qualcosa, ma non è del tutto sicuro di cosa possa trattarsi. Naturalmente, in seguito viene rivelato che è un lupo mannaro.
I lettori astuti, potevano scoprire il suo segreto subito, semplicemente a causa del suo nome. Remo deriva dalla leggenda di Remo e Romolo, entrambi allattati da una lupa da bambini, e Lupin deriva dal latino “Lupinus” che significa “lupo”.

Petunia si riferisce a Piton

Sapevate che il codice che digita Arthur è 62442 e corrisponde alla parola Magia? questo e altro

Non è un segreto che Petunia non è una fan del mondo magico. Per questo motivo, Harry è estremamente sorpreso quando viene a conoscenza delle informazioni sui Dissennatori e sulla prigione dei maghi di Azkaban.
Quando Harry la interroga, lei risponde
“Ho sentito quel ragazzo orribile parlarle di loro anni fa”.

Sia Harry che i lettori presumono che stia parlando di James. Ma se lo leggi una seconda volta, quindi dopo aver letto anche I Doni della Morte, i fan scoprono che non si tratta di James, ma che si tratta di Piton.
É Piton che Petunia sente dire a Lily dei Dissennatori, un dettaglio su Lily Potter che si trova solo nei libri di Harry Potter. Il commento di Petunia è piccolo e dimenticabile, ma dopo una seconda lettura, è chiaro che è il primo accenno all’amicizia di Lily con Piton.

Il Trionfo Di Silente

Sapevate che il codice che digita Arthur è 62442 e corrisponde alla parola Magia? questo e altro

Dopo che Harry è scappato dal cimitero in “Il Calice di fuoco”, racconta gli eventi a Silente.
Harry gli dice che Voldemort ha usato il suo sangue per resuscitare sé stesso. Nonostante la notizia grave e terribile, c’è un momento in cui uno sguardo di trionfo svolazza sul viso di Silente.

Questo è un momento veloce e dimenticabile, ma se ci fai caso questo è uno dei suggerimenti più importanti dell’intera serie.
In I Doni della Morte, quando Voldemort cerca di uccidere Harry, non è ancora in grado di farlo.
Silente spiega che Voldemort e Harry sono simili in così tanti modi perché Voldemort ha trasferito parte della sua anima ad Harry, e quindi usando il suo sangue per creare un corpo per sé stesso, ha raddoppiato quella connessione. Per questo motivo Voldemort non ha potuto battere Harry, e alla fine ha portato alla sua stessa morte

Lo specchio delle Brame

Sapevate che il codice che digita Arthur è 62442 e corrisponde alla parola Magia? questo e altro

Lo specchio delle brame è uno specchio magico introdotto in “La Pietra filosofale “che mostra a chi si specchia il suo desiderio più profondo. Harry ne è ossessionato per un po’, poiché gli mostra una famiglia che non ha mai conosciuto.
Anche se il nome suona come una sorta di latino antico, in realtà è molto più semplice di così.

In cima si trova un’iscrizione Erouc li am otlov li ottelfir non che letta al contrario diventa Non rifletto il volto ma il cuore (in inglese: erised stra ehru oyt ube cafru oyt on wohsi, quindi I show not your face but your heart’s desire, da cui il nome originale Mirror of Erised).
Il nome dato nella prima traduzione italiana a questo oggetto magico è un’evidente citazione dello specchio delle brame della favola di Biancaneve e i sette nani. Nella nuova traduzione italiana del 2011 il nome dello specchio viene ribattezzato Specchio delle Emarb, mantenendo sia la citazione fiabesca della vecchia edizione italiana, che il gioco di parole di quella originale.
A partire dal 2011, nella traduzione curata da Stefano Bartezzaghi con l’intento di essere più fedele all’opera originale, l’oggetto è stato ribattezzato “Specchio delle Emarb” (ovvero “Brame” alla rovescia) e l’iscrizione modificata in Emarb eutel amosi vout linon ortsom, cioè Mostro non il tuo viso ma le tue brame.

Regalo Di Codaliscia

Sapevate che il codice che digita Arthur è 62442 e corrisponde alla parola Magia? questo e altro

Codaliscia aiuta il suo padrone a tornare alla sua forma umana sacrificando la sua mano. In compenso per questo servizio, Voldemort gli conferisce una mano nuova d’argento in sostituzione. Tre anni dopo, Codaliscia cerca di uccidere Harry fino a quando Harry non gli fa notare che una volta gli aveva salvato la vita. Quando Codaliscia esita, la mano d’argento si gira su di lui e lo strangola a morte.

Questa è stata una giustizia soddisfacente per i lettori, ma se ci pensi su, puoi dedurre che quando Voldemort fa questo dono a Codaliscia, sottolinea «Che la tua fedeltà non abbia mai più a vacillare, Codaliscia».
Quando la lealtà di Codaliscia il dono magico si ritorce su di lui.
Si scopre che, questa era una trappola destinata a eliminare Codaliscia al suo primo tradimento.

I Nomi Dei Luoghi Magici

Sapevate che il codice che digita Arthur è 62442 e corrisponde alla parola Magia? questo e altro

La Rowling ama giocare con le parole e il magico mondo dei maghi le ha dato una buona scusa per farlo. Mentre i nomi di molti personaggi alludono a determinati tratti della personalità, ci sono alcuni altri tipi di nomi che i lettori possono non aver notato.

Ad esempio, il nome Knockturn Alley è sia un gioco linguistico sulla parola “nocturnally”, che significa notturno, sia un richiamo, per assonanza, al termine “nocturne”, cioè nottola o pipistrello. È evidente che in italiano la prima allusione è resa esplicita nella traduzione, Notturn Alley, ma la seconda si perde irrimediabilmente

La vecchia casa cupa di Sirius chiamata Grimmauld Place suona come “un vecchio posto cupo”.


Nurmengard condivide la somiglianza con Norimberga. Grindelwald ha anche un’etimologia comune con i nomi tedeschi. Ancora una volta non confermato dalla Rowling, ma l’intera storia di Grindelwald, la prigione di Nurmengard è tutto molto comune con la Germania nazista e la situazione dell’Olocausto. La prigione aveva un’incisione “Per il bene superiore” simile ai campi dell’Olocausto che aveva inciso “Il lavoro rende liberi”. Entrambe sono affermazioni controverse.

La Password Del Ministero Della Magia

Sapevate che il codice che digita Arthur è 62442 e corrisponde alla parola Magia? questo e altro

Quando il signor Weasley porta Harry al Ministero della Magia, si infilano in una cabina telefonica. Quando il signor Weasley digita la password segreta sul telefono pubblico, la cabina diventa come un ascensore e scende giù nel Ministero nascosto.

Il codice è 62442 e, guardando le lettere associate ai numeri sulla tastiera di un telefono, questo codice enuncia la parola MAGIA. Questo codice intelligente è una delle poche volte in cui il Ministero della Magia ha effettivamente fatto qualcosa di giusto.