Ecco la storia dell’anello di Marvolo Gaunt, il secondo Horcrux di Lord Voldemort

Ecco la storia dell'anello di Marvolo Gaunt, il secondo Horcrux di Lord Voldemort

L’Anello di Marvolo Gaunt era un cimelio di famiglia della Casa Gaunt, discendenti di Salazar Serpeverde e Cadmus Peverell.

Ecco la storia dell'anello di Marvolo Gaunt, il secondo Horcrux di Lord Voldemort


Era un anello d’oro incastonato con una pietra nera incisa, Marvolo Gaunt lo chiamava lo stemma Peverell, poiché la pietra fu tramandata dalla linea di famiglia di Cadmus Peverell (il secondo fratello che chiese alla morte la Pietra per riportare in vita la sua amata).
Ad un certo punto, la pietra fu inserita in una montatura d’oro e trasformata in un anello.
L’anello passò attraverso i Gaunt maschi, di generazione in generazione.
Tom Riddle, per tutto il tempo che possedette l’anello, non fu mai a conoscenza dei suoi poteri o dello stato della Pietra della Resurrezione, o semplicemente, se anche ne fosse stato a conoscenza, non ne trovò alcuna utilità, poiché temeva la morte e non desiderava riportare indietro nessuno.

Ecco la storia dell'anello di Marvolo Gaunt, il secondo Horcrux di Lord Voldemort

Da Marvolo Gaunt, l’anello passò a suo zio Morfin, ma quando Tom Marvolo Riddle andò a Little Hangleton per saperne di più sul suo passato, uccise suo padre e i suoi nonni paterni, addossando gli omicidi a suo zio e scappando con l’anello.
Dopo gli omicidi, Riddle indossò apertamente l’anello a Hogwarts, probabilmente come un trofeo, come lo dimostra un ricordo fornito dal Maestro di Pozioni Horace Lumacorno .
Ad un certo punto, poco prima o dopo la sua laurea a Hogwarts, Riddle usò l’omicidio di suo padre, Tom Riddle Sr, per trasformare l’anello in un Horcrux.
Con il tempo, perse interesse a indossarlo e scelse di riportarlo alla baracca dei Gaunt.
Mise l’anello in una scatola e lo nascose sotto le assi marce del pavimento, decise di proteggerlo con molti incantesimi protettivi in modo di dissuadere gli estranei dall’entrare nella baracca e trovare l’anello.
Fu anche lanciata una potente maledizione sull’anello, che avrebbe portato rapidamente alla morte per chi lo avrebbe indossato.
L’anello fu lasciato lì, tra le rovine della baracca dei Gaunt, per molti decenni a venire

Distruzione

Ecco la storia dell'anello di Marvolo Gaunt, il secondo Horcrux di Lord Voldemort

Nel 1996, Albus Silente sospettò che un buon posto dove cercare uno degli Horcrux di Riddle era la baracca dei Gaunt.
Dopo aver attraversato gli incantesimi che proteggevano la baracca, scoprì la scatola.
Portò con sé la spada di Godric Grifondoro per distruggerlo, ma quando riconobbe il simbolo dei Doni della Morte sulla Pietra nera dell’anello, riconobbe La Pietra della Resurrezione, qualcosa che Silente cercò per la maggior parte della sua vita.
Sperando di far rivivere i membri della sua famiglia (in particolare sua sorella Ariana), ignorò lo status dell’anello come Horcrux e lo indossò.
Questo mise in atto la maledizione mortale dell’anello, che iniziò a diffondersi rapidamente attraverso il corpo di Silente, cominciando dalla mano su cui aveva messo l’anello.

Il Serpente Terciopelo – Bothrops asper

Gli effetti della maledizione sull’Anello di Marvolo Gaunt sono simili, se non identici, agli effetti della grave necrosi (morte prematura delle cellule) e della rabdomiolisi (morte del tessuto muscolare in tutto il corpo) dopo un morso di serpente velenoso, tipico del serpente terciopelo, nome scientifico Bothrops asper, il cui veleno è emotossico e miotossico. Questo significa che altera la coagulazione sanguigna e può indurre la necrosi muscolare.
Potrebbe non essere una pura coincidenza, poiché Voldemort, a causa della sua predilezione per i serpenti, potrebbe aver deliberatamente progettato la maledizione per replicare l’effetto del veleno del serpente Bothrops asper.

Ecco la storia dell'anello di Marvolo Gaunt, il secondo Horcrux di Lord Voldemort
Serpente Terciopelo – Bothrops asper


Dopo che Silente tornò a Hogwarts, usò la spada di Godric Grifondoro e distrusse l’anello come uno degli Horcrux di Riddle, ma non fermò la maledizione fatale.

La Pietra invece fu collocata nel primo Boccino d’Oro di Harry fino a quando non passò in suo possesso.
Harry la usò con grande successo nella Seconda Guerra dei Maghi, riportando gli spiriti dei suoi genitori, Sirius Black e Remus Lupin.

Ecco la storia dell'anello di Marvolo Gaunt, il secondo Horcrux di Lord Voldemort

La presenza dei suoi cari fu sufficiente per dargli il coraggio di andare avanti, rimasero con lui fino a quando non si diresse verso Voldemort.
La pietra scivolò dalle mani di Harry e non andò mai a cercarla, fu premuta nella terra dallo zoccolo di un centauro e non fu ma più ritrovata.

Persone risorte con la Pietra della resurrezione