Le cose più folli che la Rowling ha reso canon dalla fine di Harry Potter

Le cose più folli che la Rowling ha reso canon dalla fine di Harry Potter

Man mano che i libri venivano pubblicati e il tempo passava, le notizie della Rowling hanno iniziato a essere sempre più stravaganti. Nel tempo, lo status della Rowling come regina di Harry Potter è svanito e alcuni fan preferiscono che rimanga in silenzio. Ora si è guadagnata la reputazione di fare più male che bene al fandom che un tempo la venerava, rendendola una figura un po’ ridicola. Per sbarazzarsi di quel ridicolo, vediamo quali sono alcune delle cose più folli che la Rowling ha reso canon dalla fine di Harry Potter.

L’immortale Signora Del Carrello

Le cose più folli che la Rowling ha reso canon dalla fine di Harry Potter

La strega del carello sembrava una strega accogliente il cui compito era quello di servire gli studenti che viaggiavano sull’Hogwarts Express. Sembrava sempre incredibilmente dolce, tanto quanto il carrello di dolci che spingeva su e giù dal treno in movimento.

È strano quindi che nella Maledizione dell’erede abbia portato nel canone che in realtà era una sorta di creatura immortale che fungeva da meccanismo di difesa per il treno, quasi uccidendo Albus Potter.
Non si sa se sia per via di un incanto di trasfigurazione o per natura, ma le sue dita si potevano trasformare in artigli molto aguzzi.

Il Molliccio Di Voldemort

Le cose più folli che la Rowling ha reso canon dalla fine di Harry Potter

Ti sei mai chiesto che forma ha il molliccio di Voldemort? Tranquillo la Rowling ha fornito una risposta. Tuttavia, non è quello che i fan si aspettavano.

La più grande paura di Voldemort è sempre stata la morte, e quindi il suo molliccio si trasforma nel proprio cadavere. È un’immagine strana da immaginare, ma almeno sembra adattarsi al personaggio. Scontato vero?

La Relazione Tra Luna E Neville

Le cose più folli che la Rowling ha reso canon dalla fine di Harry Potter

Luna e Neville non hanno mai avuto una relazione nei libri, ma i film hanno deciso di creare un nuovo canone in cui hanno avuto una breve storia d’amore estiva dopo gli eventi della battaglia di Hogwarts.

È un cambiamento che ha sorpreso i fan in quel momento, ma sembra anche essere un cambiamento su cui la Rowling ha fatto marcia indietro, con la coppia che apparentemente non trascorre tempo insieme.

L’origine Del Nome Di Hogwarts

Le cose più folli che la Rowling ha reso canon dalla fine di Harry Potter

Il nome di Hogwarts è apparentemente basato sulla città di Hogsmeade, o almeno così pensavano i fan. Tuttavia, la città è stata costruita dopo la scuola e la Rowling ha fornito una nuova storia su come è nato il nome di Hogwarts.

Helena Corvonero, una delle fondatrici della scuola, ha effettivamente scelto il nome. Stranamente, ha sognato un maiale verrucoso che l’ha portata a una scogliera vicino a un lago sul quale sarebbe sorto il celeberrimo castello scelse il nome unendo le parole Hog (Maiale) e Worty (Verrucoso).

Silente Ha Insegnato Più Materie A Hogwarts

Le cose più folli che la Rowling ha reso canon dalla fine di Harry Potter

Era un fatto noto durante la serie che prima del suo incarico come Preside di Hogwarts, Silente insegnava Trasfigurazione. Quindi, quando Silente è stato mostrato in  Animali fantastici: I crimini di Grindelwald insegnare Difesa contro le arti oscure, i fan hanno alzato gli occhi al cielo.

Nessuna menzione di questo è mai stata resa evidente nella serie di libri e confonde in qualche modo la sequenza temporale di Harry Potter. Anche se non è la cosa più eclatante che la Rowling ha realizzato come canon, è solo l’aggiunta di un altro mattone nel muro che ha costruito tra sé stessa e i fan.

Ma quando è nata Minerva? Nel 1889 o 1935?

Le cose più folli che la Rowling ha reso canon dalla fine di Harry Potter

“Ma che ci fa la McGranitt a Hogwarts in quel periodo?”

Ecco il problema che ha confuso il pubblico: Minerva McGranitt non sarebbe dovuta esistere in quel lasso temporale. Ufficialmente la McGranitt è nata il 4 Ottobre 1935, dato noto dal 2007 e riportato da molti Wikipedia.  Animali fantastici e i crimini di Grindelwald è ambientato nel 1927 e già a questo punto risulta molto strana la sua comparsa.

La situazione peggiora se si considera che il flashback in cui la vediamo è ambientato molti anni prima del 1927, in cui Newt e Leta sono solo dei ragazzini.

Se qualcuno non fosse ancora convinto dei tempi errati, per aggiungere carne al fuoco, si potrebbe citare il discorso della stessa professoressa McGranitt con la professoressa Umbridge presente né “L’Ordine della Fenice”, in cui afferma di insegnare ad Hogwarts da quasi quarant’anni.

Facendo sommariamente i calcoli, la McGranitt cominciò a insegnare nel 1955 (1995-40) ed è evidente che siamo ben lontani dagli inizi del 900, data indicativa della scena in cui Newt e Leta sono studenti.

Hogwarts È Gratuita

Le cose più folli che la Rowling ha reso canon dalla fine di Harry Potter

La Rowling ha chiarito in più interviste quanto sia stata fortunata per il sistema di previdenza sociale britannico quando ha scritto i libri. Essendo una madre single, le hanno permesso di provvedere alla sua famiglia fino alla pubblicazione dei libri. Forse è per questo che ha annunciato che gli studenti di Hogwarts non pagano le tasse scolastiche; il Ministero della Magia paga tutte le spese di educazione magica.

Il problema con questo però è che vediamo la famiglia Weasley acquistare gli elementi essenziali della scuola per i propri figli durante tutta la serie. Bacchette e materiale scolastico non farebbero parte delle tasse scolastiche che il Ministero sta pagando? Sebbene sia un’idea di beneficenza, contraddice con scene precedentemente stabilite durante la serie di libri.

7 Pronuncia Del Nome Di Voldemort

Le cose più folli che la Rowling ha reso canon dalla fine di Harry Potter

Il principale antagonista della serie ha molti nomi nel corso del libro. Tom Riddle, Tu-Sai-Chi, Colui-Che-Non-Deve-essere-Nominato e, naturalmente, Voldemort. Apparentemente, però, i fan hanno pronunciato Voldemort sbagliando per anni. La Rowling ha twittato che la “t” alla fine di Voldemort è silenziosa, per identificarsi meglio con la parola francese “morte”.

Il problema qui è che la stessa Rowling ha detto “VoldemorT” più volte nel corso degli anni e non ha mai corretto la pronuncia del nome da parte degli studios nei film. Una cosa è affermare che il nome doveva avere una “t” silenziosa e hai deciso che suonava meglio con esso. Un’altra è affermare che sei l’unica a pronunciarlo correttamente quando tu stessa l’hai pronunciato sbagliato per anni.

Nagini È Una Persona Con Una Maledizione Del Sangue

Le cose più folli che la Rowling ha reso canon dalla fine di Harry Potter

C’è stata un’enorme reazione dei fan quando Animali fantastici: I crimini di Grindelwald  ha rivelato una verità inquietante sul serpente domestico di Voldemort, Nagini. Nagini non era affatto un animale ma era, infatti, un Maledictus, un essere umano con una maledizione del sangue che le ha permesso di trasformarsi in un serpente. Alla fine, questa trasformazione è diventata permanente, senza modo di sapere quando e dove.

Per molti fan, il casting di una donna che sarebbe stata poco più che la schiava di un dittatore era un passo troppo avanti. Ha creato una relazione problematica tra i due, soprattutto dato che Voldemort in qualche modo è sopravvissuto grazie al veleno di Nagini. Per quanto inquietante possa essere quel concetto, la Rowling ha ritenuto necessario aggiungerlo al canone di Harry Potter.

Studenti Ebrei A Hogwarts

Le cose più folli che la Rowling ha reso canon dalla fine di Harry Potter

Essendo un prodotto del suo tempo, il cast principale della serie di Harry Potter è tutto abbastanza omogeneo. Anche se questo, oggi sarebbe stato problematico, era molto più frequente quando il libro è stato pubblicato negli anni ’90 e 2000. Quindi, quando i fan ebrei hanno chiesto se esistessero maghi ebrei nel mondo, la sua rivelazione che molti di loro hanno frequentato Hogwarts è sembrato un tentativo di essere inclusivi dopo il fatto.

Nello specifico ha menzionato Anthony Goldstein (un mago di Corvonero) ma la sola menzione di un singolo personaggio ebreo (specialmente uno con il cognome Goldstein) sembrava più una presa in giro che tutto il resto. Questo fatto della Rowling (insieme al famigerato Silente gay) è nato tutto dopo le polemiche dei fan, perché inizialmente non le è mai balenato per la testa che Silente fosse gay e Goldstein ebreo… la lenta discesa della Rowling nell’essere vista come un paria del fandom.

I Maghi Non Usavano I Bagni

Le cose più folli che la Rowling ha reso canon dalla fine di Harry Potter

Forse l’esempio più famigerato dell’interferenza del canone della Rowling è stato un fatto esclusivo di Pottermore. Secondo loro, i maghi adottarono l’impianto idraulico Babbano solo nel 18° secolo; prima di allora, Hogwarts non aveva i bagni. Ebbene sì. I protagonisti facevano i bisogni ovunque e poi semplicemente li facevano sparire con uno schiocco di dita.

Come puoi immaginare, questo fatto non è stato accolto bene dai fan. La presa in giro e l’indignazione per le informazioni non necessarie sono rapidamente esplose online. Divenne rapidamente il momento culminante in cui Rowling non sapeva quando lasciare in pace il canone di Harry Potter. Da allora, i fan non aspettano con il fiato sospeso come facevano una volta per nuovi fatti e tradizioni. Invece, si siedono con gli occhi al cielo pronti per qualsiasi altra cosa la Rowling riterrà necessario aggiungere o modificare sul canone di Harry Potter. 

Possiamo evitare di parlare di Delphini? La figlia di Bellatrix e VoldemorT (ricorda di non pronunciare mai la T)?

Dov’è Gilderoy Allock quando abbiamo bisogno di lui?