Che cos’è il Velo nel Dipartimento dei Misteri? I vivi possono attraversarlo?

Che cos'è il Velo nel Dipartimento dei Misteri? I vivi possono attraversarlo?

Attraverso i sette libri di Harry Potter e gli otto film originali, il mondo dei maghi ha introdotto lettori e spettatori a una varietà di oggetti magici che si sono rivelati indispensabili per poter svolgere ruoli importanti e di massa nella trama generale.
Oggetti come l’Armadio Svanitore, lo Specchio delle Brame e la Pietra della Resurrezione e persino i pezzi degli scacchi in movimento sono stati tutti determinanti per aiutare o impedire a Harry e ai suoi amici di raggiungere i loro obiettivi.

Un altro oggetto misterioso con cui i personaggi sono entrati in contatto è stato il misterioso Velo nel Dipartimento dei Misteri. 
Ma nonostante la sua presenza piuttosto enigmatica e il ruolo significativo che svolge in Harry Potter e l’Ordine della Fenice, il Velo non viene mai discusso adeguatamente. 
Appare brevemente nel quinto libro e nel film, ma in tutto il caos che ne risulta, nessuno si siede davvero a spiegare perché esiste o cosa significa. 

Cos’è il velo?

Che cos'è il Velo nel Dipartimento dei Misteri? I vivi possono attraversarlo?

In “L’ordine della Fenice”, Harry e i suoi amici scoprono il Velo mentre scappano dai Mangiamorte che li inducono con l’inganno a credere di aver catturato Sirius Black. 
Pochi istanti prima che si scateni l’inferno, il gruppo finisce nella Stanza della Morte ed è lì che incontrano il Velo. 
In termini semplici, la struttura è una sorta di porta tra le persone viventi e il luogo in cui le loro anime finiscono dopo la loro morte.

Che cos'è il Velo nel Dipartimento dei Misteri? I vivi possono attraversarlo?

Mentre nei libri il velo è descritto come una tenda nera a brandelli appesa all’interno di un arco di pietra, nel film sembra essere fatto di nebbia grigiastra e opaca. In entrambi i casi, la tenda/nebbia si muove continuamente “come se fosse stata appena toccata”, nonostante l’assoluta immobilità dell’aria fredda tutto intorno.
Proprio questa serie di fluttuazioni discontinue, in assenza di fenomeni naturali come il vento o le correnti d’aria, identificano l’Arco nella sua essenza: un misterioso “portale d’ingresso che conduce direttamente “Oltre” oppure che porta in una specie di ‘limbo’ dove l’anima di un defunto può decidere di andare “Oltre”, oppure rimanere come un ‘fantasma’, in via temporanea o definitiva”. (Tipo i fantasmi di Hogwarts).

Sebbene non sia esplicitamente dichiarato, il Velo sembra funzionare in modo molto simile ai Thestral. 
Proprio come solo coloro che hanno assistito alla morte di qualcuno possono vedere le creature alate simili a cavalli, solo coloro che credono nell’aldilà possono sentire le vibrazioni ultraterrene del Velo. 
Mentre Harry, Neville Paciock, Luna Lovegood, Ron Weasley e Ginny Weasley ne erano tutti incantati, solo Harry e Luna potevano sentire i deboli sussurri e mormorii dei morti come se qualcuno fosse dall’altra parte. 
Le voci dei morti, sebbene ancora impercettibili, si fecero più forti quando Harry provò a parlare con chiunque fosse dall’altra parte.

In un’intervista di parecchi anni fa, la Rowling spiegò perché alcuni personaggi sentivano le voci dietro il velo e perché altri non le sentivano.

È la divisione tra la vita e la morte. Ho cercato di parlare di questo menzionando qualcosa nella Storia dei Tre Fratelli – “separata da lui come un velo “. Non si può tornare indietro se si attraversa il velo, non si può tornare. O non si può tornare in alcuna forma che possa far felice qualsiasi persona.
Ma quando hanno girato le scene del velo [nel film Harry Potter e l’Ordine della Fenice], hanno calcato di più il grado di scetticismo o di credenza rispetto a quello che risiede aldilà – Luna, per esempio, è un personaggio scettico. Luna crede fermamente nella vita dopo la morte. È molto evidente questo. E lei li sente parlare o li ascolta molto più chiaramente di quello che sente Harry. È l’idea sulla fede. Harry pensa di poterli sentire; lui crede questo. Ma Harry ha avuto una vita molto condizionata dalla morte e ora possiede una forte e strana curiosità verso la vita dopo la morte, specialmente per un ragazzo di 15 anni, come è lui nella Fenice.

Secondo l’iper-razionale Hermione Granger, non c’è mai stato nulla di intrigante nella vita dopo la morte. Ma anche se non poteva sentire o percepire alcuna presenza nel Velo, sapeva che era pericoloso.

“Non è giusto, Harry, andiamo, andiamo.”

Perché il Velo è nel Dipartimento dei Misteri?

Che cos'è il Velo nel Dipartimento dei Misteri? I vivi possono attraversarlo?

Non molti sanno cosa succede in questo particolare posto o cosa ci fanno i suoi dipendenti ⏤ chiamati Indicibili ⏤. 
Sappiamo solo che il Velo si trova nella Stanza della Morte e che questa stanza appare con la struttura di un anfiteatro, con grossi gradoni di pietra. Come spiegato prima, nel centro, in fondo, si trova un arco di pietra, a cui sembrerebbe appeso un velo nero (trasparente nel film).
È possibile che, proprio come altri oggetti magici come la Pietra della Resurrezione, il Velo sia stata la creazione di un potente mago, Ulic Gamp che divenne Ministro della Magia nel 1707.
La prima considerazione che possiamo formulare è che appare verosimile che la struttura del Ministero, con i suoi dieci piani sotterranei, sia stata costruita sui resti di una costruzione molto più antica, cioè l’anfiteatro profondo sei metri, che ospita l’Arco di Pietra.
Ciò non dovrebbe stupire, se pensiamo alle catacombe, oppure ai reperti archeologici ritrovati sotto le nostre città, costruite a loro volta sopra strati di più antiche città precedenti, e andate distrutte nel corso dei secoli da guerre e catastrofi naturali.

C’è anche la possibilità che il Velo sia davvero un portale mistico e che esisteva già da secoli e che sebbene sia ovvio che il Ministero sia stato costruito attorno al dipartimento, è possibile che il dipartimento stesso sia stato costruito attorno al punto in cui si trovava il Velo situato in modo che i suoi dipendenti potessero studiarlo.
Con il tempo, poi, la decisione di costruirci sopra il Ministero della Magia, nascondendo l’arco sotto dieci piani di pietra e cemento è stata, probabilmente, la scelta più illuminata che un politico potesse adottare nel caso concreto.

I vivi possono attraversare il velo?

Che cos'è il Velo nel Dipartimento dei Misteri? I vivi possono attraversarlo?

Come vediamo dalla reazione di Harry, più a lungo si fissa il Velo, più si rimane incantati, sentendo una “forte inclinazione ad attraversarlo”. 
Vediamo Harry camminare inconsciamente verso di esso come se fosse stato attratto da una forza invisibile. Se non ci si ferma e lo si oltrepassa, non c’è possibilità di fare ritorno, poiché non è fatto per essere attraversato dai vivi. Se lo fanno, non possono tornare indietro, morendo istantaneamente dopo aver superato la sua soglia. 

Sfortunatamente, vediamo un esempio di questo, quando la Mangiamorte Bellatrix Lestrange colpisce Sirius con un incantesimo durante il loro combattimento nel Dipartimento dei Misteri. 
Nei film, Sirius viene colpito dall’Anatema che uccide, il che significa che è morto prima che il suo corpo passasse attraverso il velo. 
Nei libri, tuttavia, Sirius viene colpito da un fiotto di luce rossa e non verde! il che significa che era un incantesimo di tipo Stupeficium o qualche altra maledizione, non l’Avada Kedavra. 
L’incantesimo stordì Sirius oppure lo lasciò incapace di reagire, e cadde all’indietro nel Velo che inghiottì il suo corpo, uccidendolo all’istante.

Harry rivela che il primo funerale a cui abbia mai partecipato è quello di Silente.
Ciò significa che il corpo di Sirius non è mai stato recuperato dal Velo, il che implica che quando una persona vivente lo attraversa, se ne va completamente ⏤ la barriera porta via l’anima e il corpo, non restituendoli in nessuna forma. 
Come Lupin sconvolto dice a Harry dopo che Sirius è caduto attraverso il velo, “Non c’è niente che puoi fare, Harry… niente… è andato.”

A differenza degli altri oggetti magici che vediamo nel franchise di Harry Potter, il Velo è forse l’artefatto più pericoloso. Mentre uno deve diventare volontariamente ossessionato dalla Pietra della Resurrezione o dallo Specchio dele Brame per subirne le conseguenze, la semplice presenza del Velo è sufficiente per attirare qualsiasi individuo ignaro a una morte prematura.