L’insegnante più idiota di Hogwarts è stato il più vicino a distruggere Harry Potter

L'insegnante più idiota di Hogwarts è stato il più vicino a distruggere Harry Potter

Nella serie di Harry Potter, ci furono molte minacce che avrebbero potuto uccidere il ragazzo che è sopravvissuto e condannato il mondo nel processo.

Gilderoy Allock, interpretato da Kenneth Branagh nei film live-action, fu uno degli antagonisti meno efficaci e imponenti che Harry Potter abbia incontrato nella serie originale. Ma ci fu un momento in cui Allock sì avvicinò a far crollare Harry una volta per tutte, condannando inavvertitamente l’intero mondo magico.

L'insegnante più idiota di Hogwarts è stato il più vicino a distruggere Harry Potter

Quando fu costretto ad ammettere la sua vera natura a Harry e Ron , Allock fu portato nella Camera dei Segreti. Lì, tentò di eseguire un incantesimo di memoria sulla coppia ma usando la bacchetta rotta di Ron per l’incantesimo, Allock fu colto di sorpresa quando si ritorse contro causandogli una profonda amnesia.
Ma nonostante tutta la sua postura e la mancanza di abilità magiche, Allock potrebbe essere stato il più vicino di qualsiasi antagonista a sconfiggere effettivamente Harry Potter.

L'insegnante più idiota di Hogwarts è stato il più vicino a distruggere Harry Potter

L’unico motivo per cui Allock fu sconfitto fu che la bacchetta di Ron era rotta. Se fosse stato in grado di usare la propria bacchetta, se avesse invece recuperato quella di Harry, o se Ron avesse effettivamente riparato la sua bacchetta, allora il suo fascino della memoria avrebbe probabilmente cancellato le menti dei ragazzi in modo irreparabile. 
Allock aveva persino pensato al suo piano: avrebbe finto che una pelle della muta del basilisco fosse il corpo della creatura, permettendogli di rivendicare la vittoria. Nonostante tutto, avrebbe raccontato che era “troppo tardi” per salvare Ginny, lasciandola morire nella Camera. Mentre avrebbe raccontato come era evidente che Harry e Ron impazzirono fino alla follia alla vista del suo cadavere mutilato, permettendogli di spiegare i loro ricordi imprevedibili. Così facendo, però, Tom Riddle avrebbe avuto più tempo per finire di prosciugare Ginny della sua forza vitale.

Questo avrebbe dato a Riddle una forma fisica e gli avrebbe permesso di rientrare formalmente nel mondo anni prima che Silente potesse davvero dare la caccia a uno qualsiasi degli altri Horcrux. Se Allock fosse riuscito a nascondere i suoi crimini, allora sarebbe stato annunciato come un eroe – e più o meno avrebbe lasciato Harry completamente esposto per essere braccato e ucciso da Voldemort. La sua morte prematura, come confermato nel salto temporale di Harry Potter e la maledizione– avrebbe permesso a Tu-Sai-Chi di conquistare il mondo dei maghi una volta per tutte. 
Mentre Allock apparve ridicolo per la maggior parte delle sue apparizioni, fu anche ridicolmente vicino a condannare l’intero mondo magico a rimanere intrappolato sotto il controllo di Voldemort.

Solo il suo errore risparmiò al mondo un destino così oscuro.