Perché Piton si è unito ai Mangiamorte?

Perché Piton si è unito ai Mangiamorte?

Di tutti i personaggi della serie di Harry Potter, nessuno ha avuto un impatto così grande come Severus Piton. 
Anche se per anni fu considerato da tutti come uno dei Villain della saga, alla fine si riscattò nel film Harry Potter e i Doni della Morte Parte 2. 
Piton era innamorato della madre di Harry, Lily, sin da quando erano bambini e questo amore durò fino al giorno della sua morte. 

Ma perché Piton diventa un Mangiamorte?

Perché Piton si è unito ai Mangiamorte?

I Mangiamorte erano completamente devoti a Voldemort e alla sua causa, quindi è difficile capire perché Piton si fosse unito ai ranghi di Voldemort che appoggiavano l’ideologia della supremazia dei purosangue nel mondo magico, praticando le Arti Oscure senza ritegno e violando apertamente le leggi. Tutto ciò a cui Lily era contraria.
Ma alcuni retroscena forniti solo nei libri danno un senso più logico alla sua sorprendente decisione.

Perché Piton si è unito ai Mangiamorte?

Come spiegato nei libri, la vita familiare d’infanzia di Severus Piton non fu bella.
Anche se non è giusto incolpare i suoi genitori del comportamento da adulto di Piton, sicuramente su di lui innescò un’influenza negativa. Suo padre era un babbano e spesso abusava di Severus, per questo Severus era più attaccato a sua madre e alla famiglia di lei.
Sua madre era una strega e, sebbene trascurasse spesso suo figlio, Severus finì per darsi un soprannome iconico il “Principe mezzosangue” per lei.
Ma, nel complesso, Piton non era cresciuto in una famiglia amorevole, il che contribuì a plasmare il suo comportamento crudele e freddo da adulto.

Avere un padre babbano violento, aveva contribuito nell’opinione di Piton sui babbani sin dalla tenera età.
Questa era un’area in cui Piton aveva empatia con Voldemort, in quanto anche lui aveva avuto esperienze negative con i babbani, motivo per cui arruolò nei suoi ranghi anche Piton.

Perché Piton si è unito ai Mangiamorte?

Una volta che Piton e Lily arrivarono a Hogwarts, Piton fu smistato in Serpeverde e Lily in Grifondoro. In quanto tale, la loro relazione si inclinò.
È diventò ancora più tesa quando Lily incontrò James Potter. Bello, affascinante e popolare, James Potter divenne lo specchio in cui Piton osservava le proprie debolezze.
E non aiutò il fatto che James, insieme agli altri Malandrini, (oltre a fargli bullismo), aveva creato per Piton il soprannome umiliante di Mocciosus.
A quel punto, Piton fece nuove amicizie tra i suoi compagni Serpeverde, la maggior parte dei quali finì per diventare Mangiamorte.
L’unica influenza positiva nella sua vita era Lily, ma purtroppo la loro rottura definitiva avvenne quando Lily cercò di difenderlo dopo che James lo umiliò, sollevandolo da terra e facendolo stare a testa in giù.
Piton si rivoltò contrò chiamandola “Schifosa Mezzosangue” o nelle nuove traduzioni “Sporca Sanguemarcio”.

“Non volevo chiamarti Schifosa mezzosangue, mi è…”
“Scappato?” Non c’era pietà nel tono di Lily. “Troppo tardi. Ti ho giustificato per anni. Nessuno dei miei amici riesce a capire come mai ti rivolgo la parola. Tu e i tuoi cari Mangiamorte… vedi, non lo neghi nemmeno! Non neghi nemmeno quello che volete diventare! Non vedi l’ora di unirti a Tu-Sai-Chi, vero?”
Lui aprì la bocca, ma la richiuse senza aver parlato.
“Non posso più fingere. Tu hai scelto la tua strada, io la mia”.

Piton dopo che Lily sposò James si sentì tradito dalla ragazza di cui era innamorato e il dolore e il trauma dell’adolescenza furono il motivo per cui si unì ai ranghi dei Mangiamorte.

Perché Piton si è unito ai Mangiamorte?

Anche se alla fine si riscattò, Piton si inserì facilmente in una folla di disadattati che furono spinti ai margini della società magica. 
L’amore che Piton provava per Lily si trasformò, negli anni, in promessa: vegliare sull’unica parte di Lily ancora viva, ovvero Harry.

La richiesta che Piton fa ad Harry, alla fine del suo tempo, è da brividi: GUARDAMI! In quella parola vi è una spasmodica ed ultima voglia di guardare Lily, tramite gli occhi del figlio. Per concludere, si può quindi dedurre una cosa: l'amore vero, quello puro, potrà trasformarsi, potrà diventare complicato, articolato, ma mai e poi mai potrà cessare di esistere. Always