Perché Lily Potter ha gestito male la scena del bullismo nei confronti di Piton?

Perché Lily Potter ha gestito male la scena del bullismo nei confronti di Piton?

Lily Evans è la moglie di James Potter e la madre di Harry Potter ed era anche la migliore amica di Severus Piton.

Cosa è successo nel peggior ricordo di Piton?

Perché Lily Potter ha gestito male la scena del bullismo nei confronti di Piton?

Nella scena Il peggior ricordo di Piton in Harry Potter e l’Ordine della Fenice, James Potter e Sirius Black, stanno facendo bullismo su Severus Piton. Lily si presenta per aiutare il suo presunto migliore amico. 

Cosa c’è di sbagliato in questo?

Il modo in cui Lily ha “aiutato” Severus

Lily Evans ha gestito male la scena del bullismo.

Qual è la prima cosa che fa Lily quando compare in questa scena? Dice: “Lascialo stare”. 

«Tutto bene, Evans?» disse James con una voce di colpo più profonda, più matura.
    «Lascialo stare» ripeté Lily, fissandolo disgustata. «Che cosa ti ha fatto?»
    «Be’…» rispose James, fingendo di ponderare la questione, «è più il fatto che esiste, non so se mi spiego…»

Non risparmia nemmeno un momento per parlare con Severus e nemmeno per guardarlo. No, nel momento in cui si presenta, tutta la sua attenzione è concentrata su James. Parla con Potter, ignorando prontamente il suo presunto migliore amico.

Perché Lily Potter ha gestito male la scena del bullismo nei confronti di Piton?

Inoltre, Lily è una strega. Ha la magia e sa come usarla. Allora, come mai non l’ha usata? Come mai non ha usato la sua magia per aiutare Severus immediatamente ma facendo solo il gesto di estrarre la bacchetta? Quando ha chiesto a Potter di lasciare in pace la sua amica e quando James si è rifiutato di ascoltarla, cosa ha fatto Evans? 

Continua a parlare con James, praticamente ignorando Piton.

«Ti credi divertente, Potter» disse gelida. «Ma sei solo un bullo arrogante e prepotente. Lascialo stare».
«Solo se esci con me, Evans» replicò rapido James. «Esci con me, e non alzerò mai più la bacchetta su Mocciosus».

Ma se Lily è una strega brillante e intelligente, che fine ha fatto tutta quell’intelligenza e quel potere? Come mai non usa il cervello per aiutare Severus? Continua a preoccuparsi di convincere James a smettere di fare il prepotente, quando era chiaro che il Grifondoro non aveva intenzione di fermarsi (a meno che, ovviamente, non avesse accettato di uscire con lui).

Perché Lily Potter ha gestito male la scena del bullismo nei confronti di Piton?

Perché non ha coinvolto un insegnante? Perché non ha chiamato Remus Lupin per aver ignorato ciò che il suo amico stava facendo? Ci sono così tanti “perché” qui. È ovvio che le sue parole non hanno effetto su James Potter, eppure lei stessa continua la sua discussione con lui, fino al punto in cui si dice che sembra sul punto di sorridere.

«Mettilo giù!» gridò Lily. La sua espressione furiosa aveva per un attimo quasi ceduto il posto al sorriso.

Non c’è nessun motivo di fare un sorriso in una situazione del genere, questo potrebbe essere stato preso in considerazione insieme alla forte umiliazione da Piton al punto di farlo scattare con l’insulto nei confronti di Lily.

«Non mi serve l’aiuto di una piccola schifosa Mezzosangue!»

Severus Piton

Era giusto che la insultasse? No, decisamente no. Ma non è stato nemmeno corretta la risposta di Lily, o meglio la parola Mocciosus.


«Molto bene» replicò freddamente. «Vuol dire che in futuro non mi prenderò la briga di aiutarti. E se fossi in te mi laverei le mutande, Mocciosus».

Lily aveva sicuramente molte buone intenzioni, ma ha mai considerato cosa potessero significare i risultati delle sue azioni per gli altri? Non credo. La rende una persona cattiva? Non proprio, ma sicuramente la rende imperfetta…