Perché queste scene di Voldemort sono state tagliate?

Perché queste scene di Voldemort sono state tagliate?

I cambiamenti sono previsti quando in ballo ci sono 7 volumi e oltre 600 pagine. È un sacco di storia da inserire in un adattamento cinematografico di solo 2 ore.
E infatti i film fanno un ottimo lavoro inserendo i personaggi principali e i punti della trama dei libri, ma in Harry Potter e il Principe Mezzosangue uno dei più grandi crimini commessi dall’adattamento cinematografico è l’omissione di molte delle sequenze di flashback del libro riguardanti Tom Riddle (l’eventuale Signore Oscuro in persona) e la sua famiglia.

Perché queste scene di Voldemort sono state tagliate?

Per qualsiasi fan di Harry Potter che si rispetti, è inconcepibile che queste scene siano state tagliate. Dopotutto, sono senza dubbio la parte più interessante del sesto libro, soprattutto considerando che i lettori aspettavano da anni di ottenere risposte sulla famiglia e sul retroscena di Tom Riddle.
Sebbene abbia senso che le lunghe sequenze di flashback del libro siano state semplificate nel tempo (il film dura 153 minuti), ridurle in modo così significativo è stato un errore. Erano cruciali per il film, svelare la psicologia di Riddle e comprendere i misteri dietro le sue tendenze più oscure era una parte fondamentale.

Perché queste scene di Voldemort sono state tagliate?


Ciò che il film non riesce a includere era qualcosa di cruciale per il libro e per la comprensione di Tom: il suo odio.
Odio per la sua stirpe, i suoi genitori e persino per sé stesso. In uno dei flashback del libro, viene mostrato che sua madre era una strega mentre suo padre era un babbano, rivelando che Tom stesso era un mago mezzosangue.
Conoscere il suo stato di sangue è un pezzo in più del puzzle di Voldemort perché ci fa capire il suo odio e il disgusto per il suo stesso status, causando di conseguenza odio verso altri mezzosangue come lui.
Cerca di distruggere negli altri la parte di sé che odia.
Ma poiché nel film non ci viene concesso questo contesto, i brevi flashback che ci mostrano Tom da bambino non hanno un grande impatto.

Ma nel libro ai lettori viene fornita la conoscenza cruciale che l’odio e l’inestinguibile sete di potere di Voldemort non sono emersi dall’oggi al domani; ma era il frutto di quello che si portò dentro dall’infanzia all’adolescenza.
Tom in realtà covava un forte odio nei confronti di suo padre babbano, secondo lui una persona non eccezionale come un babbano non poteva lasciare volontariamente qualcuno straordinario come un membro della comunità dei maghi e suo padre abbandonò sua madre e lui.
La rabbia di Tom fu tale che finì per uccidere suo padre e i suoi nonni.
Era un atto di vendetta contro suo padre per averlo abbandonato, ma era anche l’obiettivo di Tom di eliminare definitivamente la confusa stirpe dei Riddle.

Perché queste scene di Voldemort sono state tagliate?


Oltre all’atto stesso dell’omicidio, questo sguardo al passato era cruciale perché mostrava quanto fosse sociopatico, qualcosa che non è mai stato chiaro nel film.
Non solo uccide la sua famiglia, ma incastra suo zio Morfin per gli omicidi rubandogli la bacchetta e manipolandogli la mente.
Qui, il manipolatore Tom non solo infrange la legge e mostra un estremo disprezzo per la sicurezza e il benessere degli altri, ma consolida i suoi tratti caratteriali dominanti di ostilità e inganno.

Tom Riddle trasformato in Voldemort era terrificante e decisamente agghiacciante. Soprattutto perché era più umano di quanto pensassimo all’inizio. L’adattamento cinematografico del Principe Mezzosangue ha avuto l’opportunità di immergersi davvero nella sua tridimensionalità per renderlo più di un Big Bad genericamente malvagio, ma scelse di non svilupparlo.
Invece di offrire agli spettatori una visione del suo passato, il come e il perché del suo passaggio a uno dei maghi più potenti di tutti i tempi— il film si accontenta di un paio di minuti flashback che fanno perdere al film la sua succosità narrativa.
Se i carnosi flashback del libro fossero stati incorporati, il film avrebbe fornito il contesto più profondo per comprendere Voldemort e la logica dietro le sue azioni.

Anche se hai bisogno di Hermione e la sua Giratempo per tornare indietro e includere queste scene nel film, i fan che cercano risposte sul retroscena di Lord Voldemort possono sempre leggere i libri. Ed è qualcosa che può piacere sia ai babbani che ai maghi.