Ecco cosa significa Albus Percival Wulfric Brian Silente/Dumbledore

Ecco cosa significa Albus Percival Wulfric Brian Silente/Dumbledore

Nei libri della Rowling i nomi nascondono un significato (come del resto è usuale nelle favole), specie se si tratta di un personaggio fondamentale per la storia come Albus Silente (in originale Albus Dumbledore).
Nel nome originale del preside di Hogwarts possiamo ritrovare significati profondamente legati alla tradizione britannica che, per un’autrice che ha avuto una formazione classica, non sono dovuti al caso.
Segue l’analisi del nome nella sua versione originale Albus Percival Wulfric Brian Dumbledore: in italiano si è scelto di tradurre il cognome in “Silente” in quanto filtra “l’aura di superiore saggezza” e ai traduttori “è sembrato il più autorevole tra tutte le variazioni possibili suggerite dall’originale”.
L’autrice, a proposito di questa traduzione, ha dichiarato:
“La traduttrice si è basata sulla parola “dumb” nel cognome, che significa muto”. In realtà, come fa notare la Rowling, “dumbledore” è una forma antica della parola “bumblebee” e significa “bombo” (a volte impropriamente tradotto calabrone).
“L’ho scelto perché avevo l’idea di questo mago sempre in movimento. Per me il nome Silente è una totale contraddizione. Ma il libro è molto popolare anche in Italia, il che significa che la cosa non disturba per niente gli italiani!”.

  • Albus deriva dall’aggettivo latino che significa “bianco” e ricorda anche Albion un nome molto antico di tradizione arturiana per “Britannia”.
  • Percival è colui il quale, fra i cavalieri di Re Artù impegnati nella ricerca del Santo Graal, riuscirà a trovare la preziosa coppa. Altri due personaggi della serie portano questo nome: Percy Weasley (fratello maggiore di Ron) e Percival Silente (padre di Albus e Abeforth).
  • Wulfric può prestarsi ad una interessante speculazione linguistica che collegherebbe Silente con il poema britannico di Beowulf: Beowulf infatti ha il significato di “orso potente” (beo) e “lupo” (wulf), mentre il secondo nome di Silente può essere diviso in “lupo” e “potere, autorità-governo” (rule). In questa similitudine Silente è l’eroe Beowulf mentre Grindelwald è il nemico Grendel.
  • Brian è un nome da associare ai re nella tradizione celtica, in particolare irlandese: Brian Boru fu sovrano d’Irlanda nell’XI secolo.
  • Dumbledore (Silente) è la parola in inglese antico per “bombo” (vedi sopra). Ma la parola ha un altro possibile significato che si riferisce ad una particolare foggia di cappello, in voga a Londra alla fine del XIX secolo. Se si considera questa possibilità il nome assumerebbe il significato di “bianco cappello” che in inglese è il termine usato per identificare l’eroe di una storia (derivato dal fatto che nei western americani, il cowboy buono portava sempre un cappello bianco) e non parrebbe affatto strano che l’autrice abbia chiamato il suo grande eroe del bene White Hat.

Fonte : Harry Potter Wiky