Ecco come la Rowling aveva deciso di mostrare Dudley nell’epilogo che si svolgeva 19 anni dopo

Ecco come la Rowling aveva deciso di mostrare Dudley nell’epilogo che si svolgeva 19 anni dopo

La Rowling aveva dato a Dudley Dursley un finale più soddisfacente includendolo nell’epilogo dell’ultima puntata di Harry Potter, ma solo all’ultimo ha cambiato idea. 
Il personaggio, interpretato da Harry Melling, è apparso in cinque degli otto film basati sulla popolare serie di libri. Ecco quali erano i piani iniziali per il più giovane Dursley e come avrebbe potuto rendere più significativa la sua trasformazione.

Ecco come la Rowling aveva deciso di mostrare Dudley nell’epilogo che si svolgeva 19 anni dopo

Dudley era il figlio estremamente viziato di Vernon e Petunia Dursley . Quando Harry si trasferì con la famiglia, Dudley emerse come un prepotente crudele, trattando suo cugino come se fosse inferiore a lui. 
La loro relazione diventò più tesa quando fu scoperta la connessione di Harry con il mondo dei maghi. Fu solo quando Harry salvò Dudley dai  Dissennatori  che suo cugino cambiò modo di vedere le cose.

Prima della resa dei conti finale contro Lord Voldemort , Dudley e i suoi genitori furono mandati via e posti sotto la protezione dell’Ordine della Fenice. 
Dudley, a modo suo, condivise la sua gratitudine nei confronti di Harry, l’unico membro della famiglia Dursley a farlo. 
Questo momento fu presentato attraverso una scena eliminata in Harry Potter e i Doni della Morte – Parte Uno, mentre Dudley stringe la mano di Harry prima di separarsi. 
La famiglia Dursley non è stata più vista, ma Dudley avrebbe dovuto avere un’apparizione chiave nella scena finale del racconto. 
La Rowling aveva deciso di mostrare Dudley nell’epilogo che si svolgeva 19 anni dopo la sconfitta di Voldemort. Ancora più interessante era il fatto che Dudley sarebbe stato al binario nove e tre quarti con suo figlio magico. Tuttavia, la Rowling solo all’ultimo decise che i geni magici non sarebbero sopravvissuti grazie al DNA testardo di Vernon.

Il Piano Originale Ha Dato A Dudley Una Migliore Storia Di Redenzione

Ecco come la Rowling aveva deciso di mostrare Dudley nell’epilogo che si svolgeva 19 anni dopo

Dopo la fine della serie di Harry Potter, la Rowling fornì informazioni sulla vita successiva di Dudley. Rivelò che Harry e Dudley ricucirono il loro rapporto.
Dudley si sposò e ebbe due figli, anche se babbani, ma decise di tenersi in contatto con suo cugino. 
I due si incontravano di tanto in tanto dando ai figli modo di giocare insieme. Dudley venne persino menzionato in Harry Potter e la maledizione dell’erede quando inviò a Harry la sua vecchia coperta (la coperta in cui era stato avvolto da neonato davanti a Privet Drive)
Era chiaro che la Rowling si era sforzata di riscattare Dudley per il suo terribile comportamento in passato, ma presentarlo nell’epilogo avrebbe spiegato in modo più appropriato e chiaro quanto il personaggio era cambiato.

Ecco come la Rowling aveva deciso di mostrare Dudley nell’epilogo che si svolgeva 19 anni dopo

Dudley stava finalmente iniziando ad accettare Harry e la presenza del mondo magico. Avere un figlio in quella comunità, avrebbe rappresentato meglio lo sviluppo del suo personaggio. 
L’epilogo avrebbe anche potuto dare agli spettatori l’opportunità di vedere Harry riunirsi con Dudley piuttosto che immaginare la loro relazione anni dopo. 
Ovviamente, immaginare Vernon e Petunia come i nonni di una giovane strega o mago sarebbe stato altrettanto soddisfacente per Harry, così come per i fan della saga di Harry Potter.
La giusta punizione per la peggior specie di babbani “Vernon e Petunia”