Ecco perché J. K. Rowling non voleva Emma Watson nel franchise di Harry Potter

Ecco perché J. K. Rowling non voleva Emma Watson nel franchise di Harry Potter

Ecco perché J. K. Rowling non voleva Emma Watson nel franchise di Harry Potter

Ecco perché J. K. Rowling non voleva Emma Watson nel franchise di Harry Potter

Anche se i film originali sono finiti da tempo, l’universo di Harry Potter è ancora in crescita oggi e affascina i fan in tutto il mondo. Nonostante il fatto che i membri del cast originale siano tutti cresciuti, i fan riconoscono ancora Emma, ​​Rupert e Daniel come l’iconico trio di Hogwarts.

Ma quando sono iniziate le riprese del primo film, la scrittrice di “Harry Potter” J.K. Rowling non era esattamente entusiasta del cast.

Certo, la troupe ha soddisfatto alcuni requisiti, come scegliere attori dell’età giusta (cosa che Hollywood sembra fare abbastanza raramente!) e selezionare giovani talenti britannici (la maggior parte degli undicenni non riesce a fingere un accento non nativo, vero?).

Ma quando si è trattato di scegliere Hermione, le fonti dicono che J.K. non era contenta di Emma.

I fan hanno discusso di come J.K. Rowling non volesse Emma Watson nei panni di Hermione all’inizio. La giovane attrice aveva superato le audizioni e si adattava alla parte in alcuni modi (accento, capelli castani, età adeguata).

Secondo la Rowling era troppo carina per interpretare Hermione e aveva alcune idee su come doveva apparire. La sua trasformazione al Ballo di Natale doveva essere un vero e proprio bagliore.

In verità, J.K. ha espresso il suo disaccordo con le scelte iniziali un paio di volte. Vale a dire, in un’intervista ha detto a Danielle Radcliffe: “Tu, Rupert ed Emma siete tutti troppo belli. I miei personaggi erano geek”.