La Rowling ha rivelato perché il Veritaserum non viene utilizzato negli interrogatori

La Rowling ha rivelato perché il Veritaserum non viene utilizzato negli interrogatori

Il fandom di “Harry Potter” ha una profonda familiarità con i dettagli del mondo magico di JK Rowling, che inevitabilmente ispira polemiche quando le nuove storie sembrano contraddire le informazioni esistenti.

La Rowling ha rivelato perché il Veritaserum non viene utilizzato negli interrogatori

Negli anni trascorsi da “I Doni della Morte”, la Rowling ha trascorso molto tempo a rivelare nuove curiosità su “Harry Potter” online e nelle interviste. Soprattutto ora, con il franchise di “Animali fantastici” che ha aggiunto più trame e complessità magiche da spiegare.

Il Veritaserum è stato utilizzato in due dei libri di “Harry Potter” e automaticamente ha fatto supporre ai lettori che maghi e streghe possono rivolgersi a questa miscela per questioni legali.

La risposta della Rowling: “I maghi esperti possono evitarne gli effetti usando antidoti e incantesimi. Un Occlumens dotato potrebbe anche resistere al Veritaserum”.