Il Flop di Animali fantastici è per colpa della Rowling?

Il Flop di Animali fantastici è per colpa della Rowling?

L’articolo è una mia personale analisi con le relative conclusioni, non sono certo il depositario della verità assoluta ma voglio comunque condividere/esporre con gli altri appassionati un punto di vista differente e che ognuno possa riflettere su queste.
Cominciamo facendo il punto sull’accusa principale riguardo al flop, la Rowling e la sua transomofobia (presunta o reale che sia non ha importanza al momento) contro la quale tutti si scagliano ed alla quale imputano il flop dei nuovi capitoli della saga, e qui notiamo uno dei primi motivi del flop…coloro che si sono scagliati con la Rowling non hanno fatto alcuna differenza tra la persona ed il suo lavoro, così facendo hanno spinto/convinto i fan che boicottare i nuovi capitoli fosse un modo per colpire direttamente lei non rendendosi conto che invece non facevano altro che azzoppare l’esistenza della saga…quindi i primi responsabili sono proprio quei protagonisti che hanno attaccato in modo diretto la Rowling arrivando addirittura a dire che lei avrebbe dovuto uscire dal franchising, perché incompatibile con lo stesso.
Arriviamo ad un secondo punto esterno alla storia in sé, lo scandalo Depp-Heard con l’enorme risonanza da esso scatenata.
La prima conseguenza di questo scandalo fu la rottura tra la Warner e Depp, il quale decise di accettare l’invito a lasciare la saga e gli altri progetti futuri con la produzione, oltre che essere escluso anche dai progetti di altre case ma questa è un’altra storia, il problema della Warner iniziarono quando la Heard non subì lo stesso trattamento preventivo riservato a Depp, mentre lui venne licenziato (anche se pagato completamente) ancora prima che il processo iniziasse mentre la sua rivale mantenne il posto e solo dopo il processo e numerose proteste dei fan venne eliminata dal suo ruolo in Aquaman.
Questa disparità di trattamento fra i due non andò giù al fandom che decise in gran parte il boicottaggio del film ancora prima che fosse finito, indipendentemente dalla bravura del suo sostituto ed in molti hanno mantenuto il punto.
Quindi a livello esterno direi che i protagonisti della saga originale prima e gli studios dopo hanno le loro colpe per il flop.
Ora veniamo ad altri motivi per i quali ritengo che il franchise stia affondando, la Warner voleva ampliare la saga ma nel farlo non ha tenuto conto di alcuni fattori, in primo luogo quando vuoi ampliare una saga devi coinvolgere i fan offrendo loro qualcosa che desiderano, la scelta è ricaduta su animali fantastici e dove trovarli, ritengo che con tutto il materiale già a disposizione scegliere la storia dello scrittore di un libro di scuola non fosse la scelta migliore quando a disposizione si avevano le storie dei malandrini, di Riddle o ancora di Silente e Grindelwald.
Si è invece puntato su un libro scolastico ed il suo autore, che per quanto possa risultare interessante non ha ricevuto più che qualche menzione nei libri e nessuna nei film, troppo poco per accendere l’entusiasmo dei fan e creare quel senso di attesa che lancia un film, l’unica attesa dei fan era il fatto cheil film faceva parte del mondo di Harry Potter e che in qualche modo fosse coinvolta Hogwarts, molti fan sono rimasti delusi nello scoprire che il primo capitolo è ambientato in America.
Un’ulteriore punto di rottura potrebbe essere rappresentato dall’invenzione degli obscuriali, un’idea non da scartare ma che in qualche modo ha fatto stortare il naso a parte del fandom…la cosa peggiore è stata la forzatura di legare l’obscuriale ai Silente, una mossa di puro fan service che non ha molto senso, come il voler trasformare il serpente di Voldemort Nagini in una creatura che era umana un tempo creando la magia dei maledictus.

Un altro punto a svantaggio è proprio il protagonista, si è cercato di ricreare la magia di Harry con un personaggio a metà strada tra Harry ed Hagrid dandogli un passato difficile con un’espulsione alle spalle come Hagrid e una dose d’ingenuità come quella di Harry appena arrivato a scuola.
Purtroppo per la Warner è difficile affezionarsi a un nuovo personaggio quando si ha in testa un mondo già costruito e ci si aspetta di ritrovarlo, non avendo compreso l’errore iniziale hanno cercato di raddrizzare il tiro coinvolgendo i personaggi di Silente e Grindelwald col risultato di creare un’aspettativa che è andata delusa, nemmeno il voler inserire la McGranitt la reputo una gran trovata, questo perché si è creato un problema con ciò che si sapeva a suo riguardo e si è dovuto retrodatare la sua nascita.
Insomma la Warner ha commesso diversi errori di valutazione prima e ha cercato di metterci delle toppe dopo, il risultato è che la sua pianificazione non ha tenuto conto che per ampliare una saga devi cercare di soddisfare le aspettative dei fan con storie che vogliono o con racconti che siano coerenti con il resto della saga…si deve scegliere accuratamente la direzione da dare e la storia da raccontare, animali fantastici risulta confusa e ha aggiunto elementi esagerati per attrarre lo spettatore, il tutto unito a un fan service superfluo pur di attrarre pubblico, questo a livello di pellicola vero e proprio mentre a livello esterno la politica adottata dalla Warner e gli interventi dei vecchi protagonisti hanno messo in crisi la nuova saga.
Ovviamente ribadisco che si tratta di un parere personale.

Articolo scritto da un fan: Silvio Pavan